L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

08/05/2008 14:50:17

Occhio che lacrima

Ho una bimba di due mesi e mezzo, che ha l'occhio destro che le lacrima in continuazione. Ho usato per una ventina di giorni il tobral (collirio antibiotico) ma la pediatra mi ha detto di sospenderlo e di praticarle un massaggio nell'angolo interno dell'occhio. Tuttavia non ho ottenuto risultati di nessun genere e l'occhio continua a lacrimare. Volevo sapere se è opportuno continuare la terapia antibiotica e se il problema si risolve da solo come dicono molti pediatri, entro quanti mesi dalla nascita. Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del11/05/2008

Carissima,
i bambini di quell'età spesso hanno un ritardo dello sviluppo del dotto nasolacrimale inferiore!Tale sviluppo di definisce verso i 24 mesi.Tale ritardo di sviluppo spesso porta all'iniziale collabimento delle pareti del dotto con successiva temporale stenosi dello stesso con mancato drenaggio lacrimale.Questo problema si chiama epifora.
Sèpesso prò all'epifora si associa una asovrapposizione batterica.Utile il massaggio triquotidiano della regione dalla parte esterna ed inferiore versus il puntino nasolacrimale inferiore con successiva instillazione del giusto collirio antibiotico.Il massaggio ha il duplice obiettivo di esprimere dal puntino lacrimale materiale mucocatarrale batterico e contempore accellerare lo sviluppo parietale del dotto.

Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://siravoduilio.beepworld.it


Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra