L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

25/06/2007 17:14:26

Oligoastenospermia

GENT.DOTT.
LE SCRIVO CON LE LACRIME AGLI OCCHI.OTTOBRE 2006 IO E MIO MARITO DECIDIAMO DI AVERE UN BIMBO, I NOSTRI RAPPORTI SONO TUTTI MIRATI IO UTILIZZO PERSONA.NON SUCCEDE NIENTE. L'UNO GIUGNO 2007 RITIRIAMO LO SPERMEOGRAMMA:
RACCOLTA H8:00
OSSERVAZIONE H08.30
CARATTERI FISICI
ASPETTO:TRASPARENTE
COLORE:NORMALE
ODORE:SUI GENERIS
FLUIDIFICAZIONE :COMPLETA
VISCOSITA:RIDOTTA
PH:8.0
VOLUME:3.5 ML
CARATTERI MICROSPOPICI
SPERMATOZOI 10.000.000/ML
MOTILITA':0...:65%....1:....7%....2:...20%....3:....8%
VITALITA':12%
FORME ANOMALE TOTALE 45%
FORME IMMATURE 5% CELLULE ROTONDE 4200/MM NEUTROFILI:23%
NOTE:ASPETTO 2-3 LEUCOCITI PER CAMPO (400X)
SPERMATOZOI: >20.000.000 ML
MOTILITA; SOMMA (MOTILITA 2+MOTILITA 3)=>45%
VITALITA::>40%
ESITO: OLIGOASTENOSPERMIA
DALLE SPERMIOCOLTURA FATTA LO STESSO GIORNO RISULTA UN INFEZIONE DA E.COLI.
LA SETTIMANA DOPO MIO MARITO FA ECOGRAFIA TESTICOLARE ,ECOGRAFIA ADDOME INFERIORE ED ECO-COLOR DOPPLER VASI SPERMATICI.RISULTA TUTTO PERFETTO.IL GINECOLOGO HA DATO UNA CURA A BASE DI ROCEFIN
DUE PUNTURE AL GIORNO PER SEI GIORNI E LO SPERGIN DA PRENDERE PER TRE MESI.LA MIA DOMANDA E' QUESTA , C'E' UN NESSO TRA L'OLIGOASTENOSPERMIA E L'INFEZIONE DA E. COLI?
SE E' NO CHE ALTRI ESAMI DOVREBBE FARE MIO MARITO PER CAPIRE L'ORIGINE DELL'OLIGOASTENOSPERMIA?
DOVREMMO GIA PENSARE DI RIVOLGERCI AD UN CENTRO DI FECONDAZIONE ASSISTITA?HO PAURA CHE L'INFEZIONE PASSI MA PROBLEMI DI FERTILITA NO........
MIO MARITO HA 29 ANNI ED IO 26.
LA PREGO DI RISPONDERMI AL PIU PRESTO POSSIBILE
LA RINGRAZIO DI CUORE


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/06/2007

si asciughi le lacrime perchè nulla è compromesso!
non credo che la presenza di E coli nella spermiocultira, che potrebbe essere anche da contaminazione, sia la causa dell'alterazione del liquido seminale, anche perchè i leucociti sono scarsi e quindi sembra escludersi la presenza di un processo infiammatorio.
io consiglierei di rivolgersi ad un andrologo che richiederà una valutazione ormonale di suo marito e magari la ripetizione dello spermiogramma a distanza di qualche settimana er stabilire l'approccio terapeutico migliore.
cordialmente

Dott. Michelangelo Sorrentino
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra