L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

29/06/2005 14:19:36

Ossessione depressiva

Egregio dottore,
soffro da sei mesi di ossessione depressiva, per me molto invalidante che mi costringe a lavarmi le mani in continuazione inoltre vedo tutto quello che tocco contaminato da un problema dovuto alla rottura di uno specchio, sono sotto cura di un psichiatra, i farmaci che attualmente assumo sono 1+1/2 compressa di anafranil mattina-pomeriggio e sera + una compressa di risperdal da 3 mill. la sera. Non riesco ad avere nessun risultato, ed attualmente mi trovo in forte stato depressivo con la testa molto confusa e non riesco ho voglia di fare niente, Vi chiedo se la cura che sto facendo e'adatta alla mia malattia, se ci sono nuovi farmaci e se potete indirizzarmi verso qualche centro specializzato per questo titpo di problema. Grazie.








Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/07/2005

la terapia farmacologica è corretta, lei però non dice le dosi di ciascun farmaco e questo mi impedisce di fare una valutazione più precisa. L'anafranil è un farmaco specifico per questo tipo di disturbo, ma va preso alla dose di 50/75 mg al giorno almeno. Questo signifca che potrebbe dare effetti collaterali insopportabili, ragione per la quale a volte ci si orienta su altri farmaci altrettanto specifici per il disturbo ossessivo-complusivo. Ne parli col suo psichiatra e veda assieme a lui se, visto gli scarsi risultati, non sia il caso di orientarsi sugli inibitori della ricaptazione della serotonina. Tenga conto che il suo disturbo ha origini molto complesse, in parte biologiche, ma soprattutto ha le sue radici in un problema psicologico. Le consiglio di affiancare alla terapia farmacologica una psicoterapia, proprio per andare a "scardinare" le ragioni più profonde del suo male. In Italia vi è una associazione (AIDOC) che si occupa specificamente della sua patologia: seguono una tecnica detta cognitivista che a volte dà eccellenti risultati. Provi a vedere sul sito di questa associazione quali centri o singoli medici esistono nella sua zona. A volte è più indicata una terapia analitica, ma ,non conoscendo nei particolari il suo caso ,non posso dirle se potrebbe essere adatta a lei.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra