L'esperto risponde

Domanda di: Infezioni

18/06/2009 11:59:50

Ovattamento orecchio sinistro

Nel mese di maggio ho avvertito un dolore all' orecchio sinistro con ovattamento e ipoacusia.... . Visitata dal medico mi e' stata diagnosticata un oto-mastoidite curata con un antibiotico Claulin associato a un antinfiammatorio Niflan per 6 giorni. La situazione pero' non era passata e ho preso un altro antibiotico norflox...... Dopo alcuni giorni in cui stavo bene ho iniziato a starnutire con scolo nasale, prurito., e l'orecchio sinistro di nuovo ovattato..... Sono andata da uno specialista che mi ha riscontrato notevole ipertrofia dei turbinati nasali con sospetta allergopia, un po di cerume e catarro tubarico alla parte sinistra dove io ho un insufficienza e ridotta capacita' respiratoria....... Devo prendere per circa tre mesi un antistaminico Xzal e un cortisone rinelon pero' noto che non ho nessuno miglioramento e sono passati 7 giorni dalla prima assunzione del farmaco cioe' ho iniziato a fare questa terapia dal 11 giugno 2009..... Mi sento la mattina specialmente l'orecchio sinistro molto chiuso, non sento bene, e ho la senzazione di avere un tampone alla parte sinistra del naso dove non respiro assolutamente, cefalea, stordimento....... Cosa devo fare? Distinti saluti.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del21/06/2009

Un' Otite catarrale risponde molto lentamente alla terapia e per questo le è stata prescritta una terapia lunga tre mesi. E' comunque possibile che il miglioramento si realizzi già dopo qualche settimana; se invece il catarro tubarico dovesse persistere per più di tre mesi, potrebbe essere necessario ricorrere alla chirurgia (paracentesi timpanica con inserimento di drenaggio trans-timpanico).

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)



Altre risposte di Infezioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA