L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

29/11/2001

Paranoia?

SI PUO' DEFINIRE PARANOIA DI PERSECUZIONE , UNO STATO IN CUI UNA PERSONA HA PAURA DI PRENDERE I MEZZI PERCHE' SU QUESTI VIAGGIANO DEI TOSSICODIPENDENTI,HA PAURA DI ANDARE IN DISCOTECA PER PAURA DI RISSE ( TRA PERSONE SOTTO EFFETTO DROGA ) , HA PAURA DI ANDARE ALLO STADIO PER PAURA DI ANALOGHI EVENTI . PREMETTO CHE NONOSTANTE CIO' FA TUTTO , ED E' AFFETTO DA ATTACCHI DI PANICO E DOC.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/12/2001

Il quadro descritto manifesta numerose "paure". Sicuramente "paura" c'è nell'attacco di panico, come nel dover andare allo stadio, nel prendere l'autobus, ecc.
Forse, a prima vista, non sembrerebbe trattarsi di "paure" quando si parla di DOC. Eppure è suggestivo il probabile filo comune che vi può essere fra queste situazioni. Tutte sono collegate a disturbi psicologici che sono riferibili ad una non valida gestione dell' Ansia , seppure in modalità differenti. Il disturbo d' Ansia sembra quindi "il grande motore" della sua situazione. Se questo fosse confermato sarebbe opportuno che lei affrontasse un percorso psicoterapeutico in un'ottica cognitivo comportamentale, dal momento che da soli gli interventi farmacologici non sono in grado di modificare la situazione e, per quanto lei provi ad affrontare le situazioni, cosa giusta, mi sembrerebbe giusto che lei potesse vivere in una dimensione più ordinaria la propria giornata.

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra