L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

18/09/2006 22:23:25

Paura di legami affettivi

Sono una ragazza di 30 anni. Da sempre ho un carattere timido e chiuso. Ho una vita "quasi" normale, nel senso che sono laureata e lavoro. Tuttavia, non ho mai avuto una relazione sentimentale rilevante in quanto ne ho una forte paura. Quando in passato ne ho avuto l'occasione ho preferito sempre la fuga e il distacco. Praticamente ho escluso la dimensione degli affetti dalla mia vita. Talvolta sono afflitta da forte Ansia . Abito tuttora in famiglia. I miei genitori, pur non avendo fattomi mancare nulla, non sono stati molto affettuosi. Soprattutto mio padre non si è mai occupato di me e mia sorella, solo mia madre. Ricordo anzi che da piccola mio padre mi ha duramente rimproverata. Anche lui è una persona fortemente ansiosa. Ora vivo nella paura delle relazioni interpersonali. Volevo sapere se devo accettare questo mia attitudine invincibile all'isolamento come una conseguenza del mio carattere introverso e se, eventualmente, potrebbe essermi d'aiuto una psicoterapia. grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/09/2006

credo che senza dubbio potrebbe esserle utile una psicoterapia.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra