L'esperto risponde

Domanda di: Diabete

21/04/2012 16:23:03

Peptide c

Salve mì e' stato rìchìesto questo esame la peptìde c. a cosa serve precìsamente? grazìe

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del26/04/2012

Il peptide C misura indirettamente l'insulinemia, cioè la capacità o meno del paziente di produrre insulina. Generalmente è una misurazione utile nei diabetici per valutare la terapia da effettuare. Ci sono altre indicazioni meno comuni, ma è un esame che deve essere valutato da un diabetologo.

Saluti




Dott. Luciano Onida
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina interna
Milano (MI)
Risposta del26/04/2012

Gentile sig.ra,

cercherò di risponderle in maniera sintetica. L'insulina viene sintetizzata nelle cellule beta delle isole di Langerhans come molecola precursore, la proinsulina, che viene scissa in insulina e in un peptide di 31 aminoacidi, denominato Peptide C(Peptide di Collegamento).

L'insulina e il Peptide C vengono secreti in quantità equimolari, vale a dire che per ogni molecola di insulina vi è una molecola di C-Peptide. Pertanto la determinazione del Peptide C nel pl Asma consente una valutazione della produzione di insulina prodotta dal pancreas, anche in presenza di somministrazione di insulina somministrata dall’esterno.

Quando è utile la determinazione del C-Peptide?

1- Per valutazione la funzione residua delle cellule beta nei pazienti diabetici in terapia insulinica;

2 - Per differenziare il Diabete di tipo 1(che richiede trattamento insulinico dall’inizio) dal Diabete di tipo 2;

3 - Per rivalutare e monitorare nel tempo un Diabete di tipo 1.

Vi sono anche altre indicazioni più specialistiche alla valutazione del C-Peptide; basti qui ricordare che la determinazione del C-Peptide può essere effettuata nel sangue e nelle urine. Nel primo caso il C-Peptide può essere determinato con un solo prelievo effettuato a digiuno: Dosaggio C-Peptide pl Asma tico ovvero con più prelievi eseguendo il primo a digiuno ed i successivi dopo iniezione di 1 mg di glucagone (ormone che aumenta la glicemia e ,quindi, stimola la produzione di insulina=C-Peptide). Questa seconda modalità viene definita Test al glucagone per C-Peptide e prevede il dosaggio del C-peptide ai tempi 0' e 5', oppure 0' e 6' o ancora a 0', 5', 10', 15', 20', 45'. All’inizio di malattia ( Diabete 1 o 2) se il C-Peptide non è dosabile o estremamente basso è verosimile trattarsi di Diabete Mellito di tipo 1, al contrario se elevato depone per Diabete Mellito di tipo 2. Dopo molti anni dall’inizio della malattia se il C- Peptide è soltanto ridotto si ha conferma di un Diabete Mellito tipo 2. Dai dati antropometrici inviati rilevo che si trova in sovrappeso;in ogni caso cerchi perdere i chili di troppo facendo attenzione alla dieta e incrementando l’attività fisica(almeno 30’ di passeggiata per 3-4 volte a settimana).

Cordiali saluti

Dr.Dionisio Pascucci




Dott. Dionisio Pascucci
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
Specialista in Geriatria
Benevento (BN)



Altre risposte di Diabete


© RIPRODUZIONE RISERVATA