L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

21/09/2008 20:48:16

PER FAVORE, RISPONDETEMI!!! URGENTISSIMO!VI HO GIA' SCRITTO!!!

Gentilissimi medici, vi invio nuovamente l'esito degli esami fatti a mio padre, 66 anni, ex fumatore. ho assolutamente bisogno di capire, i medici ancora non si esprimono, ma io voglio capire se e' il caso di cambiare ospedale e non perdere tempo!

CITOLOGICO :
MATERIALE IN ESAME: LIQUIDO PLEURICO DA TORACENTESI
NOTIZIE CLINICHE: VERSAMENTO PLEURICO DX
DESCRIZIONE MICROSCOPICA DEL MATERIALE IN ESAME: CAMPIONE COSTITUITO DA NUMEROSE CELLULE ATIPICHE ISOLATE O IN AGGREGATI CON CITOPLASMA AMPIO, TALORA PLURINUCLEATE E NUCLEO IPERCROMICO. SI ASSOCIANO ELEMENTI INFIAMMATORI ED EMAZIE.
DIAGNOSI:REPERTO DI LOCALIZZAZIONE PLEURICA DI NEOPLASIA MALIGNA EPITELIOMORFA.
CODICI DIAGNOSI: 2Y6972


REFERTO ESAMI RADIOLOGICI: TC ADDOME COMPLETO, SENZA E CON MDC
TC TORACE SENZA E CON MDC
NOTIZIE CLINICHE: VERSAMENTO PLEURICO SIERO-EMATICO.
ESAME ESEGUITO PRIMA E DURANTE LA SOMMINISTRAZIONE DI MDC EV.
A LIVELO TORACICO: ALL’ILO DI DX, IN CORRISPONDENZA DEL RAMO EMERGENTE DELL’ARTERIA POLMONARE ED INTORNO AL RAMO SECONDARIO DELL’ARTERIA POLMONARE AFFERENTE AL SEGMENTO ANTERIORE DEL LSD, SI EVIDENZIA QUOTA DI TESSUTO CON C. ENHANCEMENT, COESISTONO LINFONODI AUMENTATI DI VOLUME ED IPERDENSI IN TUTTI I LINFOCENTRI MEDIASTINICI; I MAGGIORI: PARATRACHEAIE SUPERIORE A DX E DELLA FINESTRA AORTOPOLMONARE RISPETTIVAMENTE DI 14 E DI 12 MM.
NODULO POLMONARE, DI 10 MM, IN RAPPORTO A STRIA PLEURO-PARENCHIMALE IPERDENSA DEL LSD, LA CUI NATURA SECONDARIA E’ QUANTOMENO SOSPETTA.
CIRCOSCRITTO MICROADDENSAMENTO SUB-CENTIMETRICO MANTELLARE AL LIS.
DUE MICRO-NODULI CALCIFICI RISPETTIVAMENTE: APICALE A DX ED APICALE SN.
VERSAMENTO PLEURICO BASO-PARIETO-APICALE DX CON ATELETTASIA PASSIVA.
A LIVELLO ADDOMINALE: SURRENE SN AUMENTATO DI VOLUME (MM 27X15) CON TENUE C.E.
NON LESIONI FOCALI EPATICHE.
RENI, LIEVEMENTE RIDOTTI DI VOLUME, CON ALCUNE FORMAZIONI IPODENSE DI TIPO CISTICO, NON ALTERAZIONI DI RILIEVO DEI RESTANTI ORGANI PARENCHIMATOSI DELL’ADDOME SUPERIORE.
DIVERTICOLOSI DEL SIGMA.
NON MASSE ESPANSIVE IN SEDE PELVICA.
NON VERSAMENTO LIBERO IN ADDOME.
C.R: REPERTI ORIENTATIVI PER ETROPLASIA POLMONARE DELL’ILO DI DX CON META LINFONODALI E SOSPETTA META POLMONARE DX. DUBBIA LESIONE SURRENALE SN

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del24/09/2008

Gentile Sig.re (o Sig.ra),
Comprendo la Sua apprensione e la condivido perche', in base a quanto mi scrive, il papa' e' portatore di una neoplasia polmonare associata ad interessamento linfonodale e pleurico, quindi una situazione piuttosto complessa dal punto di vista prettamente oncologico. Ma qualcosa si puo' e si deve fare. Innanzitutto e' indispensabile chiarire definitivamente la diagnosi perche' la dizione "neoplasia maligna epiteliomorfa" non e' sufficiente per intraprendere un trattamento. Chiarita la diagnosi (per esempio con una broncoscopia), il passo successivo e' quello di eliminare completamente e definitivamente (se possibile) il versamento pleurico perche' puo' essere causa di una riduzione delle capacita' respiratorie e, quindi, di un peggioramento della qualita' della vita. Infine occorre affidarsi alle cure di un oncologo perche', purtroppo, l'estensione della neoplasia non consente un trattamento chirurgico se non per eliminare la possibilita' di recidiva del versamento (il cosiddetto "talcaggio in Videotoracoscopia").
Non conosco la struttura dove il papa' viene curato ma mi consenta di ricordarle che la gestione di un paziente neoplastico impone un approccio multidiisciplinare (oncologo, terapisti del dolore, fisioterapisti, chirurghi, psicologi etc.) che solo una struttura altamente qualificata ed esperta nel ramo specifico le puo' fornire.
Nella speranza di essere stato esauriente, le fornisco la disponibilita' mia e della struttura ospedaliera dove lavoro a valutare il caso del papa'.
Cordialmente
Stefano Treggiari

Staff di chirurgia toracica
Ospedale C.Forlanini - Roma
streggiari@scamilloforlanini.rm.it

Dott. Stefano Treggiari
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia toracica
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra