L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

28/11/2006 13:42:07

Per il dottor martucci 2

Caro dottore,
le ho scritto una mail il il giorno 21/11, dal titolo "per il dottor martucci"....ma questa volta il contenuto è diverso:ho un quesito da sottoporle.
lei è specialista in ematologia, dunque vorrei sapere:
1) come interpreta, lei, un aumento o una diminuzione del TAS? 3anni fa la mia tas era a 400, e da sola, senza cure,è arrivata quest'anno a 287....io ho pensato subito chi fosse dovuto a un'autoguarigione....ma qualcun altro mi ha suggerito che in realtà nel mio organismo si sta verificando una immunodepressione....
2)come mai, un valore di riferimento per le analisi di laboratorio varia in modo prepotente nell'ambito di analisi ripetute più volte, pur essendo ripetute nello stesso laboratorio, con le stesse metodiche ma a distanza di circa 2 anni?mi riferisco al reuma test:circa 2anni fa il mio valore era pari a 6, e come valore di riferimento c'era <8...quest'anno, il mio valore è 8, ma quello di riferimento è addirittura <30.....come interpretare?
3) il valore dell'emoglobina, per una donna, va da 12 a 16.secondo lei, un valore di 12.8, non è troppo vicino al minimo?anche considerando che a distanza di un paio d'anni, il valore è migliorato, fino a diventare 14.2.....che ne pensa?
la ringrazio molto per la disponibilità, a presto
ah, dimenticavo, ho 21 anni!
a.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/12/2006

Cara signora,
Mi scuso del ritardo con cui Le rispondo, ma Le assicuro che è stato per puro caso che ho notato il Suo quesito perchè entro nel sito piuttosto saltuariamente e pertanto, per non rischiare di precludersi le risposte anche da parte degli altri colleghi, Le sconsiglio di idirizzarmi personalmente le Sue domande, anche se ne sono lusingato.
1) Il titolo antistreptolisinico non è altro che il dosaggio di alcuni anticorpi (gli anticorpi sono delle proteine che l'organismo produce nel tentativo di eliminare tutto ciò che di estraneo penetri in esso) prodotti contro la streptolisina, sostanza prodotta, a sua volta, da alcuni germi chiamati streptococchi. E' del tutto normale che gli anticorpi vadano aumentando quando entriamo in contatto con gli streptococchi e diminuendo dopo che gli streptococchi saranno stati eliminati, potendo, comunque, aumentare nuovamente in caso di successivi contatti. Questo Le spiega in modo, spero, semplice e comprensibile le oscillazioni del tasso senza andare subito all' ipotesi più nefasta dell' immuno Depressione che si manifesterebbe con tanti altri segni ben più seri ed evidenti.
2) La medicina è in continua evoluzione e i dati di riferimento si basano su dati statistici che non sono gli stessi da un anno all'altro e, a volte, neanche da un luogo all'altro e, inoltre, anche i laboratori di analisi possono ricorrere, da un anno all'altro, a metodiche di analisi solo apparentemente uguali e tutto questo Le può spiegare le variazioni che ha notato.
3) In una donna in periodo fertile, anche a causa delle perdite mestruali, lo stesso valore di Hb di 12.8 può ritenersi del tutto tranquillo (pensi che può anche donare il sangue con quello!). Più che l'Hb Le consiglio, comunque, di tenere d'occhio la ferritina. Saluti

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
Specialista in Ematologia
UDINE (UD)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra