L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

19/01/2007 09:00:01

Perche continuo a stare male??

Salve da circa 3 mesi sto in cura presso uno psicologo per forti attacchi d panico,fobie..il primo mese dopo avermi misurato pressione ,visto respirazione ,cuore etc mi ha sottoposto ad una specie di ipnosi leggerissima in qnt io ero cosciente..dandomi xanax gocce e siringhe a gg alterni samyr 200 e liposom forte..il mese successivo devo ammettere d esser stata meglio..andando li mi ha sempre misurato presione etc e mi ha fatto fare esercizi equilibrio..dandomi xanax 10matt 5 mezzogiorno e 15 sera che poi ho dovuto sostiytuire cn compresse perche gocce nn si trovavano..sono ritornata dopo 2mesi stando di nuovo male ora rifaccio le siringhe e prendo xanax 0.50 meta matt meta pom e una la sera..ma sto male..mi sveglio col girament di testa ho paura di svenire m tremano le gambe..perche sto male ancora??e poi s puo svenire per un attacco di panico??aiutatemi cosa posso fare soprattutto qnd gli attacchi si fann forti..grazie a presto..ps inoltre perche nn mi sottopone di nuovo a ipnosi???o che m faccia fare la psicoterapia??io nn voglio imbottirmi di pillole ma capire perche ho cio...

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/01/2007

Lei ha perfettamente ragione a dire che vuole capire ciò che ha. Spesso è proprio il capire le cause profonde dei sintomi che fa guarire. Nel caso degli attacchi di panico l'origine è un conflitto inconscio e solo con una psicoterapia adeguata e fatta da una persona competente è possibile risalire alle sue radici ed eliminare la causa.
A volte è utile prendere anche farmaci, ma solo per rendere meno invalidanti i sintomi: infatti i farmaci non guariscono questo problema che va affrontato con la psicoterapia se si vuole un risultato duraturo. Provi a sentire anche il parere di un altro specialista. Ho la sensazione che lei non sia soddisfatta della terapia fatta. Prima di iniziare una terapia si informi bene sulla qualifica effettiva di chi la prende in cura (medico? psicologo?) e della specializzazione fatta. E' un suo diritto e non si vergogni a chiedere spiegazioni circa la cura.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra