Perdita di liquor - Mente e cervello
L'esperto risponde

Perdita di liquor




Domanda del 04 ottobre 2005
Egregio Dott.
sono un paziente a cui è stata diagnosticata anni fa Cefalea muscolo-tensiva ed emicrania con e senza aura.
Le crisi erano frequenti (circa venti giorni al mese) e, dopo una cura presso un centro specializzato per la cura delle cefalee, le crisi si erano ridotte a meno della metà.
In seguito ad operazione di ernia discale L4-L5, ho avuto la rottura della dura madre con perdita di liquor. In seguito a questo episodio, sono iniziate le crisi di cefalee continue e inoltre o frequenti episodi di amnesia.
Desidererei sapere se esiste qualche cura o qualche accertamento diagnostico da fare.
In attesa porgo distinti saluti.

Risposta del 07 ottobre 2005
Egregio signore,
Se la dura madre non è stata riparata nè nel corso dello stesso intervento in cui si è verificata nè in uno eventualmente successivo ( a volte si attende per verificare una risoluzione spontanea della perdita di liquor), i Suoi mal di testa possono essere quasi sicuramente attribuibili alla permanenza di liquorrea (perdita di liquor cerebro-spinale)
Il chirurgo che l'ha operata cosa Le ha detto?
Tenga presente che le fistole liquorali, come nel Suo caso, difficilmente guariscono spontaneamente, per cui si sottoponga ad esame NMR lombare con mezzo di contrasto e poi ne parli con chi l'ha operata.
Mi faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello

Potrebbe interessarti
Emicrania: i rimedi ci sono, ma non sono tutti uguali
Mente e cervello
13 marzo 2017
Focus
Emicrania: i rimedi ci sono, ma non sono tutti uguali
Giornata delle Malattie rare 2017 dedicata alla ricerca
Mente e cervello
27 febbraio 2017
Focus
Giornata delle Malattie rare 2017 dedicata alla ricerca