L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

24/02/2016 19:25:44

Picco pressorio

Ho 33 anni e da un paio di mesi sto misurandomi la pressione una volta a settimana, mio padre è iperteso. Premetto che ho dovuto spostare la macchinetta per la misurazione presso casa dei miei genitori viste le mie continue misurazioni. Da un mese a questa parte la pressione risulta sempre nella norma 115-110 75. 80. Oggi dopo le mie prime due misurazioni ho cambiato posizione dalla poltrona mi sono spostato su un tavolo e i valori sono immediatamente saliti 138-88, colto dal panico ho misurato la pressione almeno 10 volte per braccio riscontrando sempre valori intorno ai 130-138 85-90 preso dal panico sono andato nella farmacia più vicina e lì i valori sono passati a 150 99, la farmacista mi ha detto di andare al pronto soccorso, ma ho deciso di provare a tranquillizzarmi in casa. Il quesito è: uno stato di panico può aumentare la pressione in maniera così netta? ?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del26/02/2016

La risposta è sì: lo stato di tensione nervosa può provocare picchi anomali di pressione arteriosa. Dato che esiste una familiarità, è corretto che lei controlli la sua pressione regolarmente, ma senza spaventarsi se nota delle piccole oscillazioni, che rientrano nella norma!


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per iscriverti alla newsletter

Invia una mail alla redazione


Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960