L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

28/05/2007 18:54:44

Placche arteriosclerotiche

Cortesemente vorrei sapere se una dieta appropriata e l'esercizio fisico permettono anche l'asportazione e/o la riduzione delle placche arteriosclerotiche o se quelle già presenti non risultano più eliminabili?
grazie e cordiali saluti
M.B.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del31/05/2007

enza dubbio lo stile di vita puo'diminuire la progressione ....tuttavia bisogna correggere anche eventuali altri fattori di rischio(ipercolesterolemia,fumo, Ipertensione arteriosa, Diabete ecc)...dipende inoltre dalla sede delle placche...comunque farmaci che hanno dimostrato effetto favorevole sulle placche ateromatose sono le statine,quindi ne parli con il medico curante e/o con un cardiologo.

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
DESIO (MI)


Risposta del31/05/2007

Le placche ateromatosiche vascolari sono dovute ad un disordine metabolico ed anche ad una certa predisposizione familiare.Una volta formate non regrediscono con dieta o attività fisica,ma una appropriata igiene di vita contribuisce alla loro stabilità di accrescimento.E' importante la dimensione delle stesse al fine di intraprendere una terapia farmacologoca oppure (se determinano una occlusione al flusso sanguigno)l'intervento chirurgico.

Dott. Agostino Bassi
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata


Risposta del02/06/2007

...di asportazione non parlerei, e neanche di riduzione, sicuramente una dieta appropriata aiuta a non peggiorare la situazione, a non complicare ulteriormente il quadro, le placche sono presenti già nei bambini in minima quantità per cui avanzando con l'età sicuramente l'evoluzione procede! sicuramente una dieta varia e monitarata con raggiungimento del peso corretto non aggiunge altri fattori di rischio alla normale evoluzione legata all'età!

Dott. Paolo Bellando
Medicina Territoriale
IVREA (TO)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra