L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

29/07/2006 13:53:05

Possibile infezione?

Iorno a tutti ho 24 anni.Saro' prolisso nel scrivere perdonatemi.
Alla fine del 2002 dopo fastidiose sudorazioni fredde notturne,eruzioni al cuoio capelluto,linfonodi ingrossati nella zona sottomandibolare/laterocervicale/ascelle/inguine,mal di gola e unghie delle mani che si sfaldavano con ''tanto'' di giradito ho deciso di fare,con consiglio del mio medico curante,una serie di esami.
I risultati del test Elisa evidenziarono che ero infetto da Toxoplasmosi,Citomegalovirus e Epstein Barr,per tutti e 3 i casi le IgG davano forte positivita' anche le IgM davano positivita' a esclusione del Citomegalovirus che davano esito negativo.Premetto che l'esame Hiv fu negativo.In quel periodo lavoravo in una macelleria.
Negli anni successivi....fino ai giorni nostri continuo a soffrire di dolori lombari(in seguito una RM ha risontrato un ernia del disco in L5/S1),mal di schiena sopratutto dopo essermi alzato dal letto,dolori alla milza e al fegato(la visita dal medico non ha evidenziato ingrossamenti da parte dei due organi cmq avverto spesso fastidi) e spesso avverto del prurito generallizato sul corpo.
Dal 2005 soffro anche di dermatite seborroica,in modo lieve,localizzata solo al cuoio capelluto.
Nel dicembre del 2005 dopo una visita ematologica mi hanno prescritto ulteriori analisi,tra cui una tipizzazione linfocitaria dei linfociti T e B,eseguiti all'ospedale S.Martino di Genova.I risultati andavano bene sia per l'esame emocromocitometrico,la formula leucocitaria,la Ves e il test Hiv.
Il test sierologico per la Toxoplasmosi ha evidenziato la presenza di immunita' la ricerca anticorpi IgG dava valore di immunita' 200 UI/mL e la ricerca anticorpi IgM era 0,2ratio quindi ok.
Quello per il Citomegalovirus era simile la ricerca anticorpi IgG davano presenza di immunita' e il valore IgM erano sotto i valori limite.
Il test Herpes Simplex Virus ha dato esiti negativi sia per le IgG che per le IgM.
La sierodiagnosi per l'EBV ha evidenziato i seguenti valori:
Ab anticapside(VCA)IgM risultato:VALORE BORDERLINE
Ab anticapside(VCA)totali risultato:PRESENTI
Ab antinucleo(EBNA-l)IgG risultato:PRESENTI
Ab precoci EA(D)totali risultato:ASSENTI
Il responso:Infezione recente in fase di transizione(ma dopo quasi 4 anni dal contagio il virus e' ancora in corso???)
l'LDH,le proteine totali,la proteina C reattiva e le Beta 2 Microglobuline andavano bene,la Cupremia era un po' bassa.Qualche problema per la tipizzazione ecco il risultato:
LINFOCITI totali CD45+ 2048 N/mm3 v.riferimento 1394-2554
- T CD3+ 75% v.r 65-79
- B CD19+ 10% v.r 6-15
- NK CD16+ 13% v.r 5-19
- T CD4+ 24% v.r 40-57
- T CD8+ 43% v.r 14-31
RAPPORTO T CD4/T CD8 0,6 v.riferimento 1.3-3.0
- T CD3+ 1544 N/mmc v.r. 1009-1854
- B CD19+ 201 '' v.r. 109-327
- NK CD16+ 277 '' v.r. 159-401
- T CD4+ 484 '' v.r. 678-1228
- T CD8+ 869 '' v.r. 225-621
Diagnosi:Linfopenia T CD4+ con inversione di rapporto
Vorrei se possibile una risposta da parte vostra perche' questo sito da quanto leggo e' frequentato da medici molto competenti.Mi consigliate di fare ulteriori esami ancor piu' specifici?se si quali?
Personalmente visto che i sintomi(milza fegato) non passano pensavo a una biopsia ma non sono un medico e quindi evito di fare di testa mia.Sarei anche disposto a una visita con qualche medico qui del forum.
Un grazie e un caloroso saluto a tutti.Buone ferie.
P.S:L'ematologo a cui mi ero rivolto non mi ha dato una risposta precisa su cosa potrei avere quindi piu' passano i giorni e piu' mi convinco che il problema sia irrisolvibile.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del01/08/2006

Egregio,il problema è risolvibile, bisogna portare via i virus che le sono stati rilevati nel 2002. Metto i sintomi rilevanti che conducono alla diagnosi. Alla fine del 2002 dopo fastidiose sudorazioni fredde notturne,eruzioni al cuoio capelluto,linfonodi ingrossati nella zona sottomandibolare/laterocervicale/ascelle/inguine, Mal di gola e unghie delle mani che si sfaldavano con ''tanto'' di giradito ho deciso di fare,con consiglio del mio medico curante,una serie di esami.Toxoplasmosi,Citomegalovirus e Epstein Barr,dolori lombarimal di schiena sopratutto dopo essermi alzato dal letto,dolori alla milza e al fegatoavverto del prurito generallizato sul corpo.Dal 2005 soffro anche di dermatite seborroica,in modo lieve,localizzata solo al cuoio capelluto.Il test sierologico per la Toxoplasmosi ha evidenziato la presenza di immunita' la ricerca anticorpi IgG dava valore di immunita' 200 UI/mL e la ricerca anticorpi IgM era 0,2ratio quindi ok. Quello per il Citomegalovirus era simile la ricerca anticorpi IgG davano presenza di immunita' e il valore IgM erano sotto i valori limite.Questo era valido nel 1965, ma siamo nel 2006, l’immunologia ha fatto progressi da gigante, trascurarla, non mi sembra assolutamente necessario, pertanto lei ha la soluzione dei suoi problemi, che purtroppo, non è stata considerata, per quel “tutto ok”, che non dice assolutamente niente. I valori presente-assente, non è corretta, devono essere indicati i valori rilevati.La sierodiagnosi per l'EBV ha evidenziato i seguenti valori:Ab anticapside(VCA)IgM risultato:VALORE BORDERLINE Ab anticapside(VCA)totali risultato:PRESENTIAb antinucleo(EBNA-l)IgG risultato:PRESENTIAb precoci EA(D)totali risultato:ASSENTIIl responso:Infezione recente in fase di transizione(ma dopo quasi 4 anni dal contagio il virus e' ancora in corso???)Non è assolutamente in via di transizione, il virus di Epstein-Barr, continua a provocare danni fino al momento in cui non si porta via. Ha la proprietà di rimanere latente nell’organismo e così mangiare cellule, fino al momento in cui l’organismo riesce a eseguirlo, poi avverrà l’errore ma non solo, il virus è in grado di innescare molte patologie, anche autoimmuni. Lei aveva la soluzione nel 2002, bastava portare via i virus. La tipizzazione linfocitaria, con l’inversione del rapporto CD4/CD8, è caratteristica del virus di Epstein-Barr e dell’HIV, che è negativo. Infatti dicevo prima che si mangia le cellule, soprattutto i linfociti, per questo dolori al fegato e alla milza. Ma crea anche le artriti reattive, e l’inversione di risposta dei linfociti Th1/Th2, in favoe dei Th2=allergia; “soffrire di dolori lombari(in seguito una RM ha risontrato un ernia del disco in L5/S1),mal di schiena sopratutto dopo essermi alzato dal letto,dolori alla milza e al fegato(la visita dal medico non ha evidenziato ingrossamenti da parte dei due organi cmq avverto spesso fastidi) e spesso avverto del prurito generallizato sul corpo.”Il virus di Epstein-Barr ha la proprietà di rimanere latente nell’organismo e qui cominciare a provocare danni e mangiare le cellule e i linfonodi. Quindi, come vede la spiegazione risiede negli esami che ha già eseguito.La terapia consiste nel portare via molto velocemente questi virus. La medicina biologica, integrata con la medicina convenzionale, immunologia, ormesi, mi permettono di eseguire questo lavoro. Quindi una terapia rivolta sulle cause che hanno determinato le patologie iniziali da lei presentate.
Saluti Alberto Moschini

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra