L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

03/10/2006 10:21:14

Pressione bassa...urgente!!!!!!!!!!

Gentile dottore,
sono una ragazza di 21 anni e spesso mi capita di avere la pressione "bassa"....per pressione bassa intendo valori di 100/70 oppure 100/60 oppure 90/60...qualche settimana fa mi è capitato di averla a 90/50 e tremavo....vorrei sapere fino a che valore la pressione è considerata normale. Fino a qualche anno fa mi capitava qualche volta di sentirmi svenire per il calo di pressione, ma riuscivo a restare cosciente sdraiandomi subito a terra con le gambe in alto...sudavo freddo e gli occhi piangevano contro la mia volontà....misuro spesso la p, e devo dire che anche qaundo il valore è "basso", non sempre ciò mi provoca malessere: è come se il mio corpo si fosse abituato...è possibile? inoltre ho un lieve rigurgito aortico e uno esile tricuspidale:secondo lei, ciò è sufficiente a provocare cali di p?
la ringrazio molto per la risposta....saluti
a.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/10/2006

L apresione "bassa" non è una malattia (anzi, previene molte malattie) se come nel suo caso è "costituzionale", cioè una caratteristica dell'individuo. Può essere fastidiosa se si fa un lavoro per cui si deve stare molto in piedi fermi, soprattutto in luoghi caldi e affollati (tipico è lo svenimento in chiesa).
La lieve insufficienza aortica non c'entra, tanto meno il minimo rigurgito tricuspidale, che è fisiologico (cioè, ce l'hanno quasi tutti).
Per prevenire cali di pressione fastidiosi bisogna garantire un buon ritorno venoso dalel gambe (il ritorno venoso è legato principalmente al meccanismo di pompa dei muscoli), quindi sono utili:
1) una regolare attività fisica aerobica che impegni le gambe (bicicletta, corsa , nuoto, camminate, ballo liscio)
2) l'uso di calze elastiche
3) evitare le situazioni a rischio; se si deve stare a lungo in piedi, cercare di contrarre e rilasciare i muscoli dei polpacci ogni tanto
3) non alzarsi bruscamente dal letto, non restare a lungo accovacciati per terra
5) bere molto (soprattutto se fa caldo) è sempre una buona cosa
4) la liquirizia (in dosi generose) tende ad alzare la pressione
5) esistono anche farmaci (p. es. il Gutron) che possono essere utilizzati al bisogno. Ma io, che ho lo stesso problema, sono sempre riuscita a gestirmi benissimo con gli accorgimenti precedenti, o con qualche caffè.


Dott.ssa Chiara Lestuzzi
Medico Ospedaliero
Specialista in Cardiologia
AVIANO (PN)


Risposta del09/10/2006

L apresione "bassa" non è una malattia (anzi, previene molte malattie) se come nel suo caso è "costituzionale", cioè una caratteristica dell'individuo. Può essere fastidiosa se si fa un lavoro per cui si deve stare molto in piedi fermi, soprattutto in luoghi caldi e affollati (tipico è lo svenimento in chiesa).
La lieve insufficienza aortica non c'entra, tanto meno il minimo rigurgito tricuspidale, che è fisiologico (cioè, ce l'hanno quasi tutti).
Per prevenire cali di pressione fastidiosi bisogna garantire un buon ritorno venoso dalel gambe (il ritorno venoso è legato principalmente al meccanismo di pompa dei muscoli), quindi sono utili:
1) una regolare attività fisica aerobica che impegni le gambe (bicicletta, corsa , nuoto, camminate, ballo liscio)
2) l'uso di calze elastiche
3) evitare le situazioni a rischio; se si deve stare a lungo in piedi, cercare di contrarre e rilasciare i muscoli dei polpacci ogni tanto
3) non alzarsi bruscamente dal letto, non restare a lungo accovacciati per terra
5) bere molto (soprattutto se fa caldo) è sempre una buona cosa
4) la liquirizia (in dosi generose) tende ad alzare la pressione
5) esistono anche farmaci (p. es. il Gutron) che possono essere utilizzati al bisogno. Ma io, che ho lo stesso problema, sono sempre riuscita a gestirmi benissimo con gli accorgimenti precedenti, o con qualche caffè.


Dott.ssa Chiara Lestuzzi
Medico Ospedaliero
Specialista in Cardiologia
AVIANO (PN)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra