L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

09/01/2006 11:55:16

Problemi del sonno

Salve, io sono un ragazzo di 29 anni e da dieci anni soffro di problemi del sonno.
premesso che la mattina mi alzo riposato e che non ricordo praticamente mai nulla, il mio disturbo si manifesta sostanzialmente in due stadi:
nella prima fase del sonno "soffro" di scatti alle articolazioni gambe e braccia...come se i muscoli si attivassero autonomamente
nella seconda fase, credo a causa di sogni, urlo.
ho notato che una volta "scaricato" la notte prosegue senza più alcun tipo di disturbo sino alla sveglia.
ho provato a capire i motivi ma sincermente non ho mai subito alcun trauma da bambino nè da adulto.
l'unica situazione che mi ha leggermente destabilizzato è stato un incidente di auto ma "credo" di averla sufficientemente metabolizzata (8 anni fa).

secondo lei come fosso intervenire per fermare questi comportamenti?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/01/2006

Non necessariamente vi sono traumi all'origine di questi disturbi che esprimono uno stato di Ansia non riconosciuta.Innanzi tutto le consiglio di seguire alcuni accorgimenti banali ma utili: non guradi troppa televisione alla sera, non stia al computer, non si addormenti davanti alla tv,verifichi che la camera da letto non sia troppo calda, umidifichi l'aria della camera, faccia un poco di leggera attività fisica alla sera (una breve passeggiata o corsa leggera), non mangi cibi pesanti o alcool, non fumi.
Dopo di che provi a prendere una tisana rilassante (gliela dà il farmacista) e faccia esercizi di rilassamento (training autogeno o yoga).
Tutto ciò dovrebbe aiutarla a rimuovere cause esterne.
A questo punto, se il problema persiste, è il caso che ne parli con il medico che potrebbe prescriverle un leggero farmaco per dormire o, anche, inviarla ad una breve psicoterapia per capire le cause di tutto ciò.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra