L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

06/03/2007 11:47:57

Protesi dentaria implantologia

Buongiorno.
vi vorrei porre una domanda.
A mio padre negli anni sono stati tolti i denti dell'arcata superiore,ne sono rimasti solo quattro che, forse, sono da togliere, per anni ha usato protesi ma ora non le può più usare perchè non ha nessun dente che gli possa fare da sostegno alla protesi. quindi avevamo optato per un impianto, in quanto a seguito di una radiografia ci hanno detto che papà ha dell'osso, siamo indecisi se farlo fisso o mobile.
A tal prorposito ho letto un pò e mi sono trovata dinanzi a due differenze temporali abbastanza consistenti, cerco di spiegarmi meglio: c'è chi dice che ci vogliono tra i 6 e i 7 mesi affinchè l'osso guarisce e chi, invece, mette l'intero impianto nello stesso giorno, sia l'impianto fisso che quello mobile per intenderci overdenture su impianto e toronto bridge modificata.
la mia domanda è: questa differenza temporale è possibile?
gli esiti sono uguali?
e tra le due tipologie di protesi qual'è da preferire?
insomma quello che intewressa a mio padre è che i denti in bocca non si devono più muovere.
Poi volevo sapere come mai questa differenza abissale di prezzi da un medico all'altro, so che sono libere professioni ma... .
A tal prorposito vorrei chiedervi quale potrebbe essere il prezzo giusto per l'arcata dentaria della bocca superire considerando i due impianti che precedentemente vi ho nominato?
Poi, ancora, vorrei sapere se mi potete consigliare un buon medico siamo disposti anche a spostarci.
A tal prorposito ho visto che da voi è venuto, in trasmissione, un medico di nome Menconi Federico che cosa mi rispondete a proposito.
Vi prego di darmi una risposta quanto prima in quanto siamo in fase di decisione e cosa peggiore mio padre ha diffcoltà a mangiare a causa della protesi che si è rotta e non si può riaprare come già vi ho detto.
grazie mille e scusatemi se sono stata prolissa.
C.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/03/2007

Cara signora, oggigiorno prende sempre più piede la metodologia implantare che consente il carico immediato, ma tenga conto che la metodica va scelta sempre in base alle condizioni del paziente.
Occorre quindi valutare il tipo e la quantità di osso presente, la presenza o meno di fattori di rischio che potrebbero pregiudicare il risultato funzionale ed / o estetico.
Per tali ragioni lei riscontra questa differenza temporale ed anche una differenza dei costi.
Tenga inoltre presente che il costo totale è anche legato al tipo di impianto (casa produtttrice, componentistica, e tipo di impianto) e poi correlata alla professionalità del collega e del laboratorio odontotecnico che deve approntare i manufatti protesici.
Se a suo padre dovranno essere anche estratti i restanti elementi dentari poi tenga presente che due soli impianti non saranno sufficienti per garantire la stabilità della protesi.
Dentologicamente non posso poi indicarle uno specifico collega. Le posso solo consigliare di consultari eventualmente con il dentista che già vi seguiva o contattare eventualmente quei colleghi che si occupano prevalentemente od esclusivamente di implantologia.
Saluti

Dott. Alessandro Ahrens
Odontoiatra
NOCCIANO (PE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra