25/02/13  - Rabbia - Mente e cervello

Rabbia




Domanda del 25 febbraio 2013

Domanda


Da circa 5 anni mio marito soffre di Rabbia (non saprei come altro definirla) per qualsiasi cosa che non vada come lui aveva deciso, alterna periodi di benessere a periodi di rancore. Se ci capita di discutere, nell'apice delle sue crisi cominciano a tremargli le braccia e le gambe, si butta a terra, gli occhi si spalancano quasi fissando il vuoto, l'unico modo per calmarlo è abbracciarlo e dargli ragione. La sua Rabbia parte dalla morte della madre con la quale aveva un rapporto odio-amore-dipendenza, e col pessimo rapporto che ha col padre e la sorella, con la Rabbia che la madre abbia beneficiato solo la sorella di una casa e di un'attività commerciale, lasciando fuori lui, e con i periodi di disoccupazione e l'attuale lavoro di artigiano che non lo soddisfa. Per il resto ha un bravissimo figlio laureato che lavora e che non gli ha mai dato pensieri, e una moglie con una pazienza infinita. Voglio aiutarlo, anche perchè se va avanti così finisco io dallo psichiatra, Lui rifiuta qualsiasi aiuto medico e farmacologico in quanto dice che secondo lui i farmaci gli toglierebbero le forze e gli impedirebbero di lavorare. Ma è proprio cosi'o esistono farmaci che calmano senza controindicazioni? Grazie.
Risposta del 28 febbraio 2013

Risposta


L'irritabilità con le crisi di rabbia a cui suo marito va incontro, con associati episodi disforici più o meno accentuati potrebbero inquadrarsi in un disturbo del tono dell'umore. Certamente gli eventi stressanti di cui mi parla, quali appunto un grave lutto e la difficile relazione con altri familiari e congiunti può avere concorso ad esacerbare e a rendere più manifesto un aspetto caratteriale-comportamentale che forse già pre-esisteva. Credo che suo marito potrebbe veramente giovarsi di una terapia farmacologica con stabilizzanti del tono dell'umore, che danno un ottimo risultato senza significativi effetti collaterali o controindicazioni, associati a psicoterapia, anche eventualmente una psicoterapia breve strategica o mirata sulla sintomatologia.

Giuseppe Hautmann,
Psichiatra - Psicologo clinico e Psicoterapeuta
Firenze

Dott. Giuseppe Hautmann
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
Specialista in Psicologia
Specialista in Dermatologia e venereologia
FIRENZE (FI)

Il profilo di GIUSEPPE HAUTMANN
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  
Schede patologie


Cerca il farmaco
Potrebbe interessarti
Emicrania, nuovi farmaci prossimi all'uso nei pazienti cronici
Mente e cervello
15 settembre 2017
Interviste
Emicrania, nuovi farmaci prossimi all'uso nei pazienti cronici
Ecco perché lo sbadiglio è contagioso
Mente e cervello
14 settembre 2017
News
Ecco perché lo sbadiglio è contagioso