L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

16/11/2007 00:11:29

Raffreddore persistente o rinosinusite?

Buona sera e grazie per il servizio che offrite. Mi chiamo Fabio e sono un ragazzo di 28 anni. Ho scoperto da alcuni anni di avere allergie quali acaro della polvere, polvere comune e, in misura lieve al pelo del gatto (che non ho in casa). Soffro ormai da parecchi anni di raffreddore nel periodo invernale ma, da tre anni a questa parte ho notato una certa persistenza (di solito il raffreddore passava in 3 - 4 giorni, ora si parla di 3-4-6 settimane). L'ultimo, presente ancora oggi, lo sto portando avanti dal 10 ottobre scorso. Alterna giornate di calma a giornate di forti starnuti, colo dal naso, narici completamente tappate. Ho acquistato i classici prodotti da banco: ho preso vicks medinight per le canoniche tre sere, poi, dopo aver aspettato altri due giorni non vedendo grossi miglioramenti ho provato ACTIFED per tre giorni. Sembrava che le cose andassero un pò meglio (naso semi libero, poco colo, ma dopo tre giorni ecco che rispunta da capo e cosi, come consigliato anche dal mio medico, ho assunto ASSORAL antibiotico (per 5 giorni). il risultato è che oggi sono ancora nella stessa situazione critica dell'inizio. (colo trasparente alternato a colo giallastro (poco)). L'unica cosa che mi da un pò sollievo è la rinazina che è anche uno degli spray meno indicati ma è l'unico che mi libera per qualche ora il naso (respirin e rinoflumucil non mi fanno nulla). Purtroppo la rinazina la sto prendendo da almeno 3-4 settimane (solo la sera per dormire 1 o 2 spruzzate per narice). Quello che mi chiedevo dopo aver letto i vostri articoli e': sarà raffreddore o altro? sarà rinosinusite? sono andato fino a firenze (io sono di genova) per farmi visitare sia da un allergologo che da un otorinolaringoiatra il quale mi ha comunicato che ho un ingrossamento dei turbinati che si può alleviare con l'utilizzo del laser. Ora capisco che via email non si possa capire il reale problema ma vi sarei veramente grato se mi poteste dare qualche consiglio in merito a questa situazione. Non ce la faccio più, ogni volta ci vuole più di un mese per questo maledetto raffreddore o chissà cosa.
Grazie mille. F.S.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del18/11/2007

innanzitutto occore chiarire se vi è in atto una Sinusite mascellare e/o frontale, occorre escludere una rinite o rino Sinusite di origine allergica e curare le due sindromi con la terapia appropriata.

dopo un certo periodo se i sintomi persistono o sono solo attenuati bisogna prendere in considerazione la riduzione dei turbinati che ostacolano la respirazione e questo indipendentemente dalla o meno deviazione del setto nasale, ovviamente dopo una risonanza craniale e con l'assistenza di un ottimo otorino..

per la notte comunque prendere ,solo una volta al giorno, un vasocostrittore di lunga durata a base di xilometazolina o -oximetazolina e non quello che lei usa attualmente, durante il giono invece solo acqua marina od acqua e qualche grano di sale, ovvero soluzione ipertonica .

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra