L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

01/03/2007 19:54:20

Rapporto figlia

Buomgiorno sono un babbo di 46 anni con 2 figli maschio 21 e femmina 16 circa 10 anni fa mi sono lasciato dalla compagna dalla quale avevo avuto i figli. Ci siamo rifatti una vita entrambi Lei vive con i filgli e con un nuovo compagno anche lui separato e con due figli un po più piccoli dei miei. io mi sono sposato ad ottobre 2006 ed adesso aspetto un figlio. i rapporti con la mia ex oggi sono civili di collaborazione non certo il clima di 10 anni fa. mio figlio ha preso molto bene la notizia del nuovo fratellino mentre mia figlia ha fatto scene madri e a tuttoggi a distanza di circa20 giorni dalla notizia sono riuscito a parlarci una sola volta e aiutato dalla mia ex e da mio figliomia figklia a oggi non ne vuol proprio sapere di avere un altro fratellino. io non sono piu suo padre perche avro 24 su 24 l'altro figlio con me. nel periodo di separazione abbiamo cercato io e la mia ex di dare tutto il nostro bene con la figlia ho instaurato un buon rapporto che quasi nessuno ci credeva e adesso non ce più niente. che faccio sono disperato. anche se riesco a stare calmo con tutti. grazie per avermi letto.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/03/2007

E' una cosa molto frequente che i figli adolescenti non tollerino l'idea che un genitore ormai separato da tempo, possa avere un altro figlio. Nel suo caso poi, è evidente che in sua figlia si sia riattivato un sentimento edipico (è normale che accada in adolescenza) per cui sente da parte del padre un doppio tradimento. Uno perchè ha un'altra donna,due perchè aspetta un figlio. Al di là del suo dolore per questi comportamenti della figlia, iomi preoccuperei per il significato che hanno. E' chiaro che la ragazza soffre, non per il bambino che deve nascere, ma perchè dentro di sè non ha sistemato adeguatamente quegli aspetti inconsci necessari alla crescita armonica. Il mio consiglio è di trobvare un bravo psicoterapeuta esperto in adolescenti.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra