L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Scheletro e Articolazioni

21/03/2007 21:54:53

Referto rm spalla ds (senza m.d.c.)

Salve, sono una ragazza di 22 anni. a seguito di un incidente stradale ho avuto un colpo di frusta e l'infrazione dell'apofisi spinosa c6. ora ho effettuato anche una risonanza magnetica alla spalla ds perchè è sempre più dolente.
il referto della rm dice:
Il tendine del sovraspinoso appare assotigliato e disomogeneo nel tratto terminale per lesione verosimilmente traumatica che ha interessato parte delle fibre senza comunque chiari segni di interruzione completa.
Non evidenti alterazioni a carico delle altre strutture tendinee costituenti la cuffia dei rotatori.
Normale l'articolazione acromin-claveare; lo spazio subacromiale appare nettamente ridotto rispetto al normale con impronta sul passaggio muscolo-tendineo del sovraspinoso.
La testa dell'omero non presenta vistose alterazioni; come di norma anche la glena scapolare.
Non segni di versamento liquido sottocapsulare.
Regolare il tendine del capo lungo del bicipite.

Le chiedevo se potrebbe spiegarmi tutto ciò e se devo preoccuparmi? Cosa mi consiglia di fare?
I dolori alla spalla sono persistenti e la notte non riesco a dormire dal dolore!
Grazie mille in anticipo per la sua gentilezza

A.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del24/03/2007

Lei è affetta da un "conflitto sub-acromiale" che ha determinato la lesione del tendine del sovraspinoso. Certamente è stato il suo incidente a causare la lesione, ma la riduzione dello spazio sub-acromiale (la sede in cui lavora il tendine del sovraspinoso) è stata una importante predisposizione.
Il tendine del sovraspinoso compone (con altri due tendini) la cuffia dei rotatori: il complesso muscolo-tendineo che permette all'arto superiore di extraruotare, movimento essenziale per il funzionamento del braccio.
Lei è giovane, il dolore persiste. La lesione va trattata chirurgicamente, in quanto vi sono i presupposti per una guarigione completa.
L'intervento viene eseguito con tecnica artroscopica. Contatti un ortopedico che sia specializzato in interventi alla spalla in artroscopia.
Auguri.
dott. Paolo Tedesco

Dott. Paolo Tedesco
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
Specialista in Medicina dello sport
Specialista in Ortopedia e traumatologia
VENEZIA (VE)


Altre risposte di Scheletro e Articolazioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2017 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra