L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

04/03/2007 23:25:48

REFLUSSO GASTROESOFAGEO

SPETTABILE DOTTORE A SEGUITO DELLA CURA PER UNA ESOFAGITE DI PRIMO GRADO ALLA QUALE E SEGUITA LA GUARIGIONE CONFERMATA ANCHE DA UNA GASTROSCOPIA LO SPECIALISTA A RITENUTO OPPORTUNO EVITARE L'USO DI IPP MANTENENDO INVECE L'USO DEL GAVISCON COME ANTIACIDO PER TRE VOLTE AL GIORNO.I SINTOMI DEL REFLUSSO CHE AVVERTIVO PRECEDENTEMENTE ALLA CURA CON GLI INIBITORI DI POMPA PROTONICA SOPRATTUTTO QUELLI A CARICO DELLA GOLA E DELL'APPARATO RESPIRATORIO QUALE TOSSE SECCA E DIFFICOLTA' RESPIRATORIA SONO RICOMPARSI.LE CHIEDO COME SIA POSSIBILE CHE NONOSTANTE L'UTILIZZO DI UN ANTIACIDO NON SIA SUFFICENTE A CONTROLLARE QUESTI SINTOMI E QUALE TERAPIA MI CONSIGLIA DI FARE.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del07/03/2007

Il gaviscon non e' propriamente un antiacido, ma un preparato, non farmacologico, che tenta di opporsi al reflusso, ma non sempre vi riesce. Se lei, oltre ai sintomi classici dell' Esofagite , ha anche quelli "collaterali" del reflusso, non puo' fare a meno di proseguire la terapia con inibitori di pompa.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra