L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

14/06/2008 13:21:31

Retinite erpetica recitivante

Sono circa 4 anni che soffro di retinite erpetica all,occhio sx,il mio dottore mi cura con cortisone e pillole zelitrex (spesso anche con medicina endovenosa)per avere solo una guarigione momentania.possibile che non ci sono altri rimedi?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/06/2008

Carissimo,
la maggior parte delle infezioni virali interessanti l'occhio sono causate da agenti appartenenti al gruppo degli herpes virus che rispondono usualmente abbastanza bene al trattamento. La sede dell'infezione virale Influenza notevolmente l'efficacia dei farmaci chemioterapici: le infezioni superficiali della cornea sono usualmente suscettibili di trattamento con farmaci somministrati topicamente mentre, in caso di interessamento stromale, e' spesso necessario effettuare una terapia locale associata ad un trattamento per via sistemica.
Soltanto pochi farmaci di impiego clinico sono disponibili per la terapia antivirale in quanto la maggior parte dei farmaci che inibiscono la replicazione virale disturbano in maniera rilevante anche la funzione delle cellule dell'organismo ospite risultando quindi tossici. I virus sono infatti parassiti endocellulari obbligati ed un farmaco, per essere efficace, deve agire a livello intracellulare il che puo' favorire l'insorgenza di fenomeni tossici a carico della cellula ospite.
Nella maggior parte delle infezioni virali, la replicazione del virus raggiunge il massimo livello prima dell'inizio della sintomatologia clinica per cui, al fine di essere terapeuticamente efficaci, i farmaci inibenti la replicazione virale dovrebbero essere somministrati prima della comparsa della malattia, cioe' come chemioprofilattici. In alcune malattie virali (ad esempio cheratite da Herpes simplex ) la replicazione dell'agente infettante si verifica per lunghi periodi di tempo per cui una parziale inibizione di tale replicazione puo' favorire la guarigione.
Il meccanismo di azione di molti farmaci antivirali e' sconosciuto anche se, solitamente, gli antivirali somministrabili topicamente interferiscono con la replicazione dei virus alterando la sintesi di DNA.
L'idoxuridina, la citarabina, l'aciclovir e la trifluridina sono efficaci nel trattamento delle infezioni da Herpes simplex che interessano la congiuntica e la cornea.
Il ganciclovir e' indicato nei pazienti immunocompromessi con retinite da citomegalovirus ed erpetica e per la prevenzione dello stesso tipo di retinite nei pazienti sottoposti a trapianti. Il foscarnet e' indicato solo nei pazienti con AIDS affetti da retinite da Citomegalovirus ed erpetica. Le infezioni virali, specialmente la cherato Congiuntivite epidemica, sono spesso associate a Congiuntivite follicolare e a linfoadenopatia preauricolare. Attualmente questo tipo di infezione virale non risponde a nessun tipo di terapia.
Quindi bisogna prim a bisogna vedere quale tipo di immunosoppressione su base sistemica abbia potuto permettere l'insaturarsi di una retinite herpetica,cercare di curare primaquesta e poi le patologie intercorrenti!



Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it

Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra