L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

23/12/2005 07:45:59

Rettocolite ulcerosa

Salve, soffro di rettocolite ulcerosa dal 1995, dapprima controllata con dipentum (con rare ricadute) fino al 2001, poi con asacol 800 (2 compresse al giorno) e da allora non ho avuto nessun disturbo rilevante, sono alto 178 cm e peso 77 kg, e faccio una intensa attività sportiva.
Vorrei sapere se ciò può aumentare la percentuale di rischio di cancro al colon rispetto alla popolazione sana.
Grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/12/2005

il rischio è legato soprattutto alla durata della malattia ed alla sua estensione oltre alla attività della malattia stessa (che mi sembra di capire, al momento sia in remissione).
DValgono le seguenti regole di follow-up: dopo 8 anni di malattia estesa (oltre la flessura splenica ) indagine colonscopica ogni 1-2 anni; per la malattia distale invece questo vale se essa perdura da almeno 15 anni.
E' consigliabile inoltre proseguire la terapia di mantenimento.
Cordiali saluti

Dott. Alberto Fantin
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra