L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

04/10/2005 22:20:54

Riabilitazione erettiva

Buonasera, sei mesi fa ho subito un intervento di prostatectomia radicale, da allora assumo una pastiglia di CIALIS 20 mg un giorno si e due giorni no con la spesa che voi potete ben immaginare. considerato che sono a conoscenza delle alternative (punture alla base del pene e vancuum) che mi sono state sconsigliate perchè non curative e considerato anche che i risultati sono stazionari e cioè non molto soddisfacenti in quanto l'erezione non ha quella turgidezza da durare a sufficienza nel rapporto con poca soddisfazione per la partner vorrei sapere se esiste una pillola chiamiamola generica che mi permetta di risparmiare sopratutto per il fatto che mi hanno prospettato anche fino ad altri sei mesi per ottenere i risultati voluti. grazie per la vs. gentile risposta.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del07/10/2005

No, purtroppo non esiste un generico con lo stesso principio attivo che è il tadalafil citrato. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Risposta del10/10/2005

Credo sia discutibile affermare che il cialis è curativo mentre le iniezioni ed il vacuum no (come si evince dal suo scritto).
Non so se ha provato tali terapie, ma al posto suo lo farei.
Tenga presente che lo scopo di tali "cure" dopo prostatectomia è quello di consentire al pene di avere una certa tumescenza per non perdere "elasticità" fino a quando non vi sia una ripresa massimale (non necessariamente completa), e cioè non prima di 12-18 mesi. Se invece si vuole avere una attività sessuale soddisfacente, vanno provate tutte le possibilità. L'iniezione intracavernosa di prostaglandina potrebbe essere la soluzione.
Non dimentichi che, come ultima ratio, esiste anche la protesi.

Dott. Mario Melis
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Urologia
CAGLIARI (CA)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra