L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Allergie

03/04/2006 19:41:34

Richiesta consiglio

Gentile Dottore,
le chiedo un parere riguardo il mio sovrappeso di 5 - 6 kg.
Ho avuto il mio secondo genito 18 mesi fa, con parto naturale, l'ho allattato per nove mesi. Durante la gravidanza ho preso 20 kg, ne ho persi 12 una settimana dopo il parto, per riprenderne altri 7 con l'allattamento. La mia alimentazione è sempre stata varia e abbastanza equilibrata, non eccessiva. Attualmente faccio 3 o 4 pasti. Per tutta la durata dell'allattamento non ho avuto mestruazioni e al termine dell'allattamento ho cominciato a dimagrire, ad oggi ho perso 10 kg. Il mio medico di famiglia dice che ho ancora in circolo gli ormoni dell'allattamento e della gravidanza, per questo non riesco a tornare al mio peso forma di prima (sono alta 173 cm e pesavo 62 kg). E' possibile che sia così? Lo stesso iter è stato per la prima gravidanza, (1997), soltanto che allora in un anno sono tornata al mio peso normale. In più soffro di una leggera stipsi. Il mio addome è ancora gonfio e sembro ancora incinta di 4 mesi, la pelle del ventre è smagliata e atonica.
Le chiedo gentilmente di darmi un consiglio e se possibile indicarmi dei rimedi omeopatici che mi aiutino.
Grazie davvero e buon lavoro.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del07/04/2006

Per stabilire esattamente la causa del suo aumento di peso, bisogna indagare la funzionalità tiroidea e la sindrome metabolica, ambedue possono essere collegate. L'analisi della Tomografia Elettrolitica Extracellulare, l'analisi corporea, indagando cosa veramente è successo, inoltre si può eseguire la Elaborazione Diagnostica Nutrizionale, sapere il funzionamento cellulare, tutte queste informazioni, ottenute in breve tempo in studio, indicano dove possono esistere errori nella alimentazione, e consigliare una nutrizione corretta, che esula completamente dalle calorie, ma è rispettosa della fisiologia della persona e delle sue esigenze.
Purtroppo dopo la gravidanza, possono iniziare alterazioni della tiroide che vanno indagate.
Come vede, la soluzione è complessa e non si risolve conuna semplice dieta ipocalorica, che in questo caso potrebbe anche non avere risultati. Infatti il tessuto adiposo deve essere considerato come un organo endocrino, non come un semplice deposito, produce molte proteine con effeto endocrino, fra cui la Resistina, Adiponectina, Leptina, che vanno modulate con la medicina biologia.
SAluti

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Allergie







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra