L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

19/04/2006 08:39:18

Richiesta diinformazione

Gentile Dottore, sono disperata perche' non capiscono la causa della mia febbriciattola da 3 mesi. le analisi risalgono da 1 mese, tiroide normale, leucociti 5000, eritrociti 4740000, emoglobina 11,50basso, ematocrito 34,50basso, volume glob. medio 72,80basso, cont. media 24basso, distribuzione eritrociti 16,21alto vn da 11,50-14,50. ho fatto anche ANTI EBV IGG 2,59 vn 0-0,90 e IGM 0,96 VN 0-0,90.SIAMO AD APRILE E HO FATTO LA VISITA DALL'OTORINO NON C'E' ALCUNA INFIAMMAZIONE e l'analisi della tas streptococco e' negativo. la mononucleosi e' ormai passata almeno cosi' dicono e non mi hanno fatto ripetere le analisi ho fatto la lastra al torace nessun focolaio e l'ecografia al fegato tutto bene anche se non ho fatto le transaminasi. ieri la febbretta era 37,1 grazie e attendo una sua risposta al piu' presto

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/04/2006

ANTI EBV IGG 2,59 vn 0-0,90 e IGM 0,96 VN 0-0,90, non sono gli esami giusti per rilevare il virus di Epstein-Barr, perchè vanno eseguiti in questa maniera, EBNA-IgG, EBNA-IGM, VCA-IGG, VCA-IGM, EA-IGG, EA-IGM, quelli che ha fatto sono riduttivi, comunque dimostrano chiaramente che ha avuto l’infezione, e che il virus è ancora presente. E’ lui che provoca la sua “febbretta”, in letteratura internazionale, è chiaramente descritto che questo è un virus che permane nell’organismo, nonostante la produzione di anticorpi, perchè produce proteine adatte per non essere individuato dal sistema imunitario, soprattutto una proteina simile all’interleuchina 10, che ha la funzione di comunicare a tutto il sistema, che l’infezione e la presenza del virus, sono cessate. Pertanto ora ha trovato la soluzione del suo problema, ha la persistenza di una infezione da epstein-barr, il quale indisturbato comincia a creare problemi: “emoglobina 11,50basso, ematocrito 34,50basso, volume glob. medio 72,80basso, cont. media 24basso, distribuzione eritrociti 16,21alto vn da 11,50-14,50.”, non riescono a trovare niente perchè il virus lavora sui linfociti e sul sistema immunitario. Deve essere portato via immediatamente, somministrando il genoma del virus opportunamente diluito, per informare il sistema immunitario a portarlo via. Agendo in questo modo, si riequilibra il sistema immunitario, si elimina un problema veramente enorme. Proprio per seguire adeguatamente il ragionamento diagnostico, in studio ho esami strumentali idonei per giungere in breve tempo una/due ore, ad una soluzione del problema. Monitorizzare la patologia e seguire l’andamento della eliminazione del virus. Deve controllare bene gli esami tiroidei, perchè il virus è imputato nella produzione della Tiroidite autoimmune, di altre patologie, come la sindrome da stanchezza cronica, ed altre patologie ben più gravi.
anticorpi sierici anti tireoglobulina
anticorpi sierici anti microsoma tiroideo (TPO)
Tireoglobulina
anticorpi sierici anti recettore TSH (anti TRAK)
FT3, FT4, TSH
Anticorpi antinucleo (ANA e frazioni (ENA, Sm, RNP)
Calcitonina
Prolattina
Inoltre va seguita adeguatamente, in modo da essere sicuri che il virus viene espulso.
SAluti




Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra