L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

05/03/2008 20:14:57

Richiesta

Mio padre (53 anni), circa quattro mesi fa, ha avuto un angina pectoris instabile. é stato ricoverato, per ben due settimane, e successivamente è ritornato a casa. Però circa una settimana fa, ha avuto un VASOSPASMA La mia domanda è, se è vero che il VASOSPASMA costituisce la chiusura di un'arteria improvvisamente, ed inoltre se mi può consigliare una struttura adatta per cercare di risolvere il problema in modo migliore. In attesa, Le invio i miei più cordiali saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del10/03/2008

Normalmente il termine "vaosspasmo" si riferisce ad una "contrazione" di una arteria, ad esempio una coronaria, che determina una riduzione del diametro e quindi una riduzione della quantità di sangue (e ossigeno), che arriva a valle. Sono certo che i cardiologi che lo hannop seguito durante il rpimo ricovero sono le persone più indicate cui rivolgersi.

Dott. Amedeo Spina
Medico Ospedaliero
Specialista in Cardiochirurgia


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra