L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

30/03/2006 20:34:58

Ricovero ospedaliero immediato

Mia moglie si è ricoverata mercoledì scorso, era immobilizzata a letto da un forte dolore nella parte bassa della schiena, zona coccige. non riusciva a muoversi assolutamente neanche nel letto, sentiva un fuoco e un calore molto forte che si diffondeva. arrivati al pronto soccorso hanno fatto le lastre alla schiena e l'ecografia ginecologica ma tutto era negativo. le analisi del sangue hanno evidenziato una leggera infezione in atto. passata in medicina d'urgenza e poi venerdi in medicina infettiva, sono state fatte diverse ricerche emo-cultura, reumatologiche, neurologiche, infettive, risonanza magnetica tutte con esito negativo. i medici suppongono di un virus che abbia provocato tutto questo. chiedo il supporto di quache esperto se ha esperienza di altri casi di questo tipo, per sapere come evidenziare con sicurezza il problema e cosa bisogna fare per aiutare la cura e la degenza. mia moglie è tuttora in ospedale e la mattina non ha febbre mentre la sera sale a 38, nei giorni passati è arrivata anche a 39,5. i medici hanno prescritto inizialmente degli antibiotici e antidolorifici che hanno poi sospeso. attualmente non prende nulla.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/04/2006

Infatti potrebbe essere un virus che ha determinato la patologia, ma va cercato, gli antibiotici non funzionano, il cortisone è controindicato, altrimenti il virus si diffonde maggiormente. Di solito, secondo la mia esperienza, chi provoca questi problemi, è il viru di Epstein-Barr, che emtrato una prima volta, nonostante al produzione di anticorpi, riesce a rimanere nelle cellule, nascondendosi al sisma immunitario, da qui comincia a provocare danni, il sistema immunitario ci prova, febbre, ma non ci riesce. La sua individuazione è veramemte difficile, perchè non esistono esami che lo possano individuare direttamente. Proprio per questo, con esami strumentali di medicina biologica, si ha la possibilità di individuare la sua presenza, o di altri virus e batteri responsabili e poter instaurare una terapia adeguata, che varia a seconda del virus interessato nella patologia.
Così a distanza, le posso consigliare di eseguire, se non lo ha già fatto,
Tipizzazione HLA classe I e II. Con espressione genica e corrispondenze sierologiche.
Tipizzazione linfocitaria e sottopopolazioni:
CD3, CD4, CD5, CD8, CD19, CD20, CD16/56, CD23, CD25,
anticorpi sierici anti tireoglobulina
anticorpi sierici anti microsoma tiroideo (TPO)
Tireoglobulina
anticorpi sierici anti recettore TSH (anti TRAK)
FT3, FT4, TSH
Anticorpi antinucleo (ANA e frazioni (ENA, Sm, RNP)
Calcitonina
Prolattina
Epatite B (Ricerca del genoma quantitativa)
Epatite C (Ricerca del genoma quantitativa)
Epatite Delta (Ricerca del genoma quantitativa)
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA TRACHOMATIS ]gG e lgA
ANTICORPI ANTI-CITOMEGALOVIRUS lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-EPSTEIN BARR (EBNA-IgG, EBNA-IGM, VCA-IGG, VCA-IGM, EA-IGG, EA-IGM)
· ANTICORPI ANTI-HELICOBACTER PYLORI lgG e lgA
· ANTICORPI ANTI-KLEBSIELLA PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-MICOPL Asma PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-MYCOBACTERIUM TUBERCULOSIS
· ANTICORPI ANTI-STREPTOCHINASI
saluti





Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra