L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

04/08/2006 12:18:36

Rieducazione del cuore all'attività fisica

Salve, in primo luogo complimenti per il sito! sono uno studente di medicina del 6° anno, ho 25 anni, e a causa di un infortunio alla spalla destra sono quasi 5 anni che nn pratico + alcuna attività sportiva, fino a 5 anni fa facevo molto sport, calcetto, palestra, tennis, ma da 5 anni sono praticamente fermo. Questo lungo periodo di stop si è fatto sentire provocandomi periodi di ansia e tutt'ora si fa sentire perchè mi rendo conto di essere fuori forma. L'episodio che mi ha spinto a scrivervi è avvenuto proprio ieri sera, quando facendo due passaggi col pallone mi sono reso conto che mi era venuta la tachicardia, anche se la respirazione era normale. In questi anni ho fatto visite di controllo al cuore, che hanno messo in evidenza solo una lieve insufficienza mitralica e tricuspidale; mi è sempre stato consigliato di fare sport..( ovviamente). La mia frequenza cardiaca al risveglio e a riposo oscilla tra le 60 e le 72 pulsazioni per minuto. La mia domanda è questa... come posso rieducare il mio cuore a fare sport? Visto il mio lungo periodo di inattività che frequenze cardiache dovrei tenere e per quanto tempo? quanto dovrebbe durare la fase di recupero? Quale potrebbe essere un buon programma di riavvicinamento all'attività fisica? ( ho a disposizione una cyclette con cardiofrequenzimetro). Spero mi vogliate aiutare, perchè questa condizione oramai sta diventando un vero e proprio peso, voglio tornare a una forma fisica accettabbile almeno per un ragazzo della mia età.
Vi ringrazio anticipatamente

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del11/08/2006

La frequenza cardiaca è un buon indicatore per misurare l'intensità dell'esercizio per ciascun soggetto.
La frequenza max a 25 anni è di circa 195 /m'.
Tenendo presente che essa scende a 100 tre minuti dopo l'esercizio, se è superiore, l'esercizio è stato troppo intenso.
Così lei può regolare l'intensità dell'esercizio.
Misuri la frequenza anche durante l'esercizio in un arco di 10 secondi e poi moltiplichi per 6; ma se dispone di cardiofrequenzimetro ciò è superfluo.
Il tempo di recupero dipende da vari fattori, tra cui la frequenza dell'esercizio, che generalmente viene indicata in tre sedute settimanali.
Cordiali saluti.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra