L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

05/12/2005 19:52:10

Rimbecillimento post-depressivo!!!

Ho sofferto di depressione 4 anni fa in corrispondenza di un passaggio cruciale della crescita di un individuo (liceo-università). Superata la fase critica (a cui so dare una spiegazione razionale certa solo per via psicoterapica) con l'aiuto di psicofarmaci sotto stretto controllo medico (risperdal tra tutti, tutt'ora in uso) e psicoterapia (oggetto di molte critiche personali), da allora comunque non sono stato più lo stesso con la mia persona soggetta ad un continuo cambiamento di orizzonti, idee, prospettive, insomma una generale e inattesa ristrutturazione; in tutto questo grande turbamento quel che più mi desta sconcerto e timore è il netto calo (apparente?) della mia efficenza nel piano professionale (studio) dovuta ad un generale calo di interesse, motivazione, attenzione, concentrazione (disinvestimento libidico) e da una considerazione di sè notevolente ridotta (il paragone è con i miei pari).
E'incredibile ricordare come prima dei vent'anni fossi una persona sopra le righe piena di progetti ambiziosi, di interessi, con un certo carattere e personalità; insomma sembrava di essere sulla giusta strada, poi tutt' un tratto, assolutamente inaspettaato, il black-out quasi-totale e non ho combinato più niente, credendomi all'opposto un'imbecille (sentirsi declassato non fa mai piacere!).
Che sta succedendo? Sembra quasi un lungo letargo, una specie di ridefinizione degli obiettivi di vita che rischia di pregiudicare il futuro stesso della mia vita oppure c'è dell'altro?
E' possibile (è più che un'impressione) che in tutto ciò le mie capacità intellettive, che una volta mi rendevano brillante, si siano irrimediabilemte perse a favore di una più sicura maturità personale??? Che fare allora in queste circostanze?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del11/12/2005

Mi sembra di capire che lei sia ben seguito sia dal punto di vista medico che psicoterapeutico.
Continui con fiducia le cure intraprese, sapendo che il cammino verso un equilibrio interiore può essere lungo.
In bocca al lupo!

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra