L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Sessualità

18/11/2005 00:03:58

Rischio malattia?

Salve, complimenti per la professionalità con la quale portate avatni questo sito.
Vi scrivo, e non è la prima volta, perchè non riesco a capire cosa diavolo mi succede.
Due mesi fa ho avuto un rapporto orale, con me soggetto passivo, del tutto protetto da profilattico.
La partner era una ragazza di strada ed è stata lei, dopo avermi fatto raggiungere l'erezione (masturbandomi con un fazzoletto di carta) , ha mettermi il profilattico.
Premetto che nel compiere ciò non ha in alcun modo toccato il mio glande o l'asta del pene.
I problemi iniziano un paio di giorni dopo: mi sveglio con un forte senso di bruciore per tutto il corpo: pelle, occhi, bocca, ano, gola E GLANDE bruciano e, in un primo momento, pensavo di avere febbre alta perchè i sintomi erano tipici di un attacco influenzale.
Misuro la temperatura e con mio grande stupore noto che la temperatura del mio corpo non supera i 36,9°C.
Ho subito pensato che il tutto fosse dovuto al contatto con il profilattico e le sostanze al suo interno, dopotutto sono vergine ed era la prima volta che lo utilizzavo.
I giorni passano e i disturbi non accennano a sparire, anzi.
Iniziano i problemi anche con l'apparato intestinale (digestione lenta, senso di pienezza dopo i pasti, flatulenza e defecazione per 3-4 volte al giorno, con feci molto molli (non diarrea ma quasi)) , e uditivo (dolore dietro, e a volte anche all'interno, delle orecchie).
I linfonodi sottomandibolari, del collo e sotto le ascelle sono leggermente gonfi e indolenziti.
Il mio medico di base mi dice di prendere 3 pasticche di DIFLUCAN tutte insieme, asserendo che se si fosse trattato di candida o di qualche altro fungo, il tutto sarebbe andato via.
Diflucan non ha nessun effetto, e prenoto una visita dal dermatologo.
La dottoressa controlla il mio glande ( rugoso e leggermente arrossato ) che non c'è nulla di particolare, dicendo che assolutamente non è candida.
Pensa che i miei disturbi, legati in particolar modo alle vie aeree superiori, siano dovuto all'uso di lacca spray per capelli.
Io sono scettico, la gola non mi da tregua, ho un forte senso di spossatezza che mi impedisce di studiare come dovrei, ma nonostante tutto provo ad andare in palestra.
Qui noto un particolare: nel pieno degli allenamenti, e nelle ore successive, mi sento discretamente meglio: la gola fa sempre male , ma ho più appetito e non mi sento stanco e debilitato come prima.
Purtroppo il mattino dopo la palestra sono di nuovo al punto di partenza...
Torno dal mio medico, mi fa fare un tampone faringeo per lo streptococco: NEGATIVO.
Ora mi ( e Vi ) chiedo: cosa diavolo mi succede???
Sono un tipo molto ipocondriaco, possibile che tutto ciò derivi dai miei sensi di colpa e dal mio pentimento per essere stato con quella prostituta?
Se non ho streptococco, ne candida, cosa potrebbe essere?
Ci tengo a ribadire che non ho avuto un rapporto completo con la ragazza, solo una fellazio protetta da preservativo.
Sono molto impaurito e preoccupato, vi prego ditemi cosa ne pensate.
Cordialità, Massimo.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del24/11/2005

Mi sembra che molti sintomi da lei lamentati possano essere riferita a cause psicosomatiche . Segua le indicazioni del suo dottore di famiglia ed eventualmente consulti ,su sua indicazione ,uno specialista. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Sessualità







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra