L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

12/03/2005 09:43:02

RISPOSTA DOTT. MIGLIACCIO

GENTILISSIMO DOTT. MIGLIACCIO LE RISPONDO IN MERITO ALLA SUA RISPOSTA RIGUARDO AL MIO QUESITO "ORECCHIE". INNANZI TUTTO LE VORREI CHIEDERE SCUSA PER ESSERE STATA POCO CHIARA NELL'ESPRIMERLE LA MIA RISPOSTAIN SECONDO LUOGO LE ESPONGO ADESSO TUTTO QUELLO CHE MI HA CHIESTO.
SI MIO PADRE HA FATTO DIVERSI TIPI DI ESAMI PER IL SUO PROBLEMA TRA CUI QUELLI CHE LEI MI HA INDICATO MA I RISULTATI SONO STATI NEGATIVI. E' STATO IN DIVERSI ISTITUTI OSPEDALIERI TRA I QUALI: MESSINA, PISA E BOLOGNA QUANDO E' STATO IN QUEST'ULTIMO (BOLOGNA) I MEDICI GLI HANNO DATO UNA CURA MA NON PER IL FISCHIO MA PER IL DOLORE CHE DA QUANTO MI DICE ERA INSOPPOTABILE ADESSO CON QUELLA CURA IL DOLORE E' PIU' LIEVE MA NON E' SVANITO COMPLETAMENTE.MENTRE IL FISCHIO O RUMORE E' SEMPRE PRESENTE. INOLTRE E' STATO MANDATO DA UNO PSICHIATRA (DA NON SO QUALE OTORINO) PER VEDERE SE QUESTO RUMORE FOSSE UNA SUA FISSAZIONE MA NON E' COSI' ANCHE SE I MEDICI A CUI SI E' RIVOLTO COME LE HO GIA' ESPOSTO IN PRECEDENZA NON GLI CREDONO.
HO SOLO UN PICCOLO DUBBIO SUGLI ESAMI CHE LEI MI HA DETTO QUELLO DELLE "ROCCHE PETROSE" NON SONO SICURA CHE L'ABBIA FATTO.
MI PUO' AIUTARE? LA RINGRAZIO INFINITAMENTE PER LA SUA DISPONIBILITA' E ATTENDO UN SUA RISPOSTA.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del14/03/2005

Le rocche petrose sono quelle strutture anatomiche all'interno della scatola cranica che contengono l'apparato uditivo e vestibolare. Esse si possono studiare con l'esame TAC encefalo e con la Risonanza, chiedendo al neuroradiologo il loro studio particolareggiato (cioè nella richiesta di tali esami bisogna specificare: TAC ed NMR encefalo con studio delle rocche petrose e il sospetto diagnostico.)
Se non ricordo male i disturbi accusati da Suo padre sono insorti dopo una caduta. Lo studio delle rocche potrebbe evidenziare una frattura che ha interessato le strutture dell'orecchio interno e in questo caso credo che poche siano le possibilità di rimediare. Lo studio NMR potrebbe evidenziare la presenza di un neurinoma (tumore benigno) ancora di piccole dimensioni non visibile alla TAC.
Ovviamente queste mie considerazioni sono delle illazioni diagnostiche che vanno prese con cautela, in quanto le diagnosi a distanza sono impossibili.
Non mi dice però a quali esami Suo padre si è sottoposto, sopratutto quelli di competenza otologica. Un esame audiometrico è stato fatto? E' stata riscontrata una diminuzione dell'udito in particolare per i toni alti ? Sono stati eseguiti i Potenziali Evocati Acustici? Se tutti questi esami,TC e NMR compresi che escludano pregresse fratture, risultano perfettamente normali, non saprei sinceramente quale potrebbe essere la causa del disturbo. Però prima di liquidare un caso clinico come funzionale (di competenza psichiatrica, per intenderci) bisognerebbe essere cauti! Provi a sottoporre il caso di Suo padre e, se lo crede, anche quanto finora Le ho scritto, a un collega neurochirurgo. Mi par di capire che Lei abita nella zona di Messina. Sia in questa città che a Reggio Cal. o a Catania vi sono Strutture e Medici senz'altro valide e che possono aiutarLa! Mi tenga informato, intanto la saluto cordialmente.




Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra