L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

27/11/2006 10:05:07

Rm encefalo

Mi sono sottoposta, dopo aver avuto un malore, ad una risonanza magnetica che riporta. A livello si una delle circonvuluzioni di sx, in sede cortico-sotto-vorticale è apprezzabilr areola di alterato segnale con diametro di poco superiore ad 1 cm che appare ipointensa nelle sequenze t1.pesate e nelle seguqnze flair circondata da sottile alore iperintenso. Le sequinze dedicate permettono di escludere la presenza di MAV. La lesione non mostra impregnazione contrstografica dopo la somministrazione di m.d.c. paramagnetico ed è compatibile, in prima ipotesi, con piccolo focolaio contusivo. Altre due minute areole in sede fronto-parietale a dx ipeintense nelle sequinze a TR lungo compatibili con esiti lacunari.
Come di norma il corpo calloso e le strutture del tronco dell'encefalo fino alla giunzione bulbo spinale.
Il compl3sso ventricolare è in asse, simmetrico e normo- ampliato.
Regolare la rappresentazione delle cisterne della base dei solchi della convessità.

Faccio presente che dopo l'episodio in agosto sono sempre stata bene.
Ho 48 anni, non bevo, non funo e ho sempre avuto la pressione bassa. Il periodo per me è di forte stress emitivo.
Fiduciosa in una sua risposta porgo distinti saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del30/11/2006

Gentile Signora,
un focolaio contusivo è necessariamente di natura traumatica. Quindi, a meno che Lei abbia avuto un trauma cranico importante, non può essere un focolaio contusivo.
Cordiali saluti,

Dott. Massimiliano Sanzo
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
FIRENZE (FI)


Risposta del01/12/2006

Condivido la risposta del Collega e pertanto Le consiglierei di far visionare l'esame a un altro radiologo, non per sfiducia, ma per un doveroso consulto.
Ci faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Risposta del01/12/2006

Condivido la risposta del Collega, ma Le suggerirei di mostrare la RNM ad un neuroradiologo, non per sfiducia nel primo, ma per un doveroso consulto.
Ci faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Risposta del01/12/2006

Condivido la risposta del Collega e pertanto Le consiglierei di far visionare l'esame a un neuroradiologo, non per sfiducia, ma per un doveroso consulto.
Ci faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra