12/02/16  - Sangue nelle feci - Stomaco e intestino
L'esperto risponde

Sangue nelle feci




Domanda del 12 febbraio 2016
Buongiorno



Ogni tanto, quando vado in bagno, mi capita che quando utilizzo la carta igienica, ci trovi del sangue sopra. Pensavo fosse magari una crosticina che, essendo che vado in bagno normalmente, utilizzando la carta e sfregando, non riesca a rimarginarsi sempre. Sono andato dalla dottoressa e mi ha detto di mettere della connettivina sull'ano. Oggi però sono andato in bagno e la situazione è peggiorata decisamente. Appoggiando per 5 secondi la carta igienica sull'ano (senza sfregare ), si forma una macchia circa della dimensione di un 2 euro.

Non so se possa essere qualcosa ma in questi giorni, sono andato dalla dottoressa perchè avevo male: prima all'inguine destro che arrivava fino a far male il testicolo destro, poi è passato a fare male sopra il pene (dove c'è la vescica) infatti la dottoressa ha provato a vedere se avessi un'ernia e non c'è e per lei era una infezione alla vescica allora mi ha detto di prendere una bustina di un farmaco x 2 giorni (ora non ricordo il nome del farmaco) e poi il kymera ma ne ho prese solo 2 compresse ieri e devo andare avanti 5-7giorni.

Solitamente io mi pulisco da seduto sul water e prima ho perso sangue come vi ho detto e ho dovuto tamponare 5-6 volte con la carta prima che smettesse un pochino. Dentro non so cosa stia succedendo. Ora, avendo un pò paura di qualcosa di grave, sono andato a vedere se sanguinava ancora e, da in piedi, ho provato a tamponare e anche a sfregare da fuori ma niente. .. . nessuna macchia di sangue. molto probabilmente è qualcosa dentro. .. può essere?
Risposta del 12 febbraio 2016
Probabilmente si tratta di una piccola emorroide o una piccola ragade. Ma la diagnosi può essere fatta solo con una visita diretta della zona. Inoltre, per escludere che possa trattarsi di una infiammazione della mucosa del retto, è necessario eseguire almeno una retto-sigmoidoscopia.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Malattia da reflusso gastroesofageo
Stomaco e intestino
09 maggio 2017
Schede patologie
Malattia da reflusso gastroesofageo
Celiachia
Stomaco e intestino
09 maggio 2017
Schede patologie
Celiachia