L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

18/10/2006 18:38:21

Schwannomatosi

Salve,sono affetto da schwannomatosi.Ho 35 anni e ho già subito nr.2 interventi: vasto mediale gamba dx(2001) e intradurale extramidollare d12-l1(2004).Malgrado questi interventi la sintomatologia dolorosa agli arti inferiori non è mai cessata,anzi è progressivamente peggiorata.Questi sintomi sono iniziati circa 10 anni fa e hanno interessato prima la gamba dx e da 5 anni anche la sx.Il dolore è di tipo parestesico,urente,a volte a scosse e prende tutto l'arto posteriormente fino la pianta del piede.Solo pochi giorni fa ho fatto(xla prima volta) una r.m. c.m.d.c. muscolare ed ecco il referto: " lungo la sede di decorso del nervo ischiatico,in regione glutea sx,lateralmente alla tuberosità ischiatica,si evidenzia area ovulare di circa 1.5 cm ,compatibile con neurinoma.Altra formazione ovulare di circa 2cm,con analoghe caratteristiche,si evidenzia lungo il decorso del nervo ischiatico di dx,a 2cm dall'inserzione prossimale del capo lungo del bicipite femorale".Il mio neurochirurgo ritiene tuttavia che i miei dolori sono di tipo cordonale e perciò non ritiene,per ora,di operarmi.Io invece ritengo che,se i 2 neurinomi sono cresciuti in questi 10anni,mi hannoxforza di cose causato un bel "casino" a livello neurologico!!!Aggiungo che la zona del gluteo non può essere nemmeno sfiorata a causa ovviamente del dolore lancinante.Che ne pensate???

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/10/2006

Da quello che dice sembrerebbe che i Suoi disturbi derivino effettivamente da una "irritazione" cordonale e non dai neuinomi riscontrati alla RMN. Se il collega che l'ha visitata, non ha riscontrato segni clinici di tipo periferico è possibile che essi siano da attribuirsi al dolore cordonale in esiti dell'intervento del 2004.
Le consiglierei di consultare, se ancora non l'ha fatto, anche un Centro per la Terapia del Dolore, di solito presente nell'ambito di un Reparto di Neurologia e/o di Neurochirurgia.
Cordialità ed auguri

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Risposta del21/10/2006

Da quello che dice sembrerebbe che i Suoi disturbi derivino effettivamente da una "irritazione" cordonale e non dai neuinomi riscontrati alla RMN. Se il collega che l'ha visitata, non ha riscontrato segni clinici di tipo periferico è possibile che essi siano da attribuirsi al dolore cordonale in esiti dell'intervento del 2004.
Le consiglierei di consultare, se ancora non l'ha fatto, anche un Centro per la Terapia del Dolore, di solito presente nell'ambito di un Reparto di Neurologia e/o di Neurochirurgia.
Cordialità ed auguri

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra