L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

17/11/2006 15:55:15

Sclerosi multipla

Sono sarda. Mi permetto di scriverLe perchè sono molto preoccupata per la salute di mio padre e mi piacerebbe conoscere un suo parere a proposito.

Mio padre ha 64 anni e da agosto c.a. ha iniziato ad avere dei problemi all’arto inferiore destro.

Tutto è iniziato con uno strano gonfiore dall'inguine alla caviglia e il medico di famiglia gli aveva consigliato di ricoverarsi per fare degli esami per capire la causa di questo gonfiore anomalo.

Così, ricoverato all’ospedale Brotzu di Cagliari nel piano di chirurgia generale, ha iniziato a fare vari esami:

analisi del sangue, ecografia, ecodoopler, tac e altro ancora.

Dalle analisi non risultano problemi di circolazione, il marker tumorale è risultato negativo, ma sono risultati infiammati i linfonodi che si trovano nella zona inguinale.

Durante i giorni di ricovero l’arto ha subito dei miglioramenti: il gonfiore era quasi del tutto passato.

Una volta dimesso ha continuato per una decina di giorni la terapia antibiotica iniziata in ospedale, ma senza ottenere risultati. Anzi, l’arto aveva ripreso a gonfiarsi anche perché mio padre, non avendo sintomi, non osservava il riposo consigliatogli.

Per capire la causa dell'infiammazione, i medici hanno deciso di fargli poi, in un secondo ricovero, l'esame istologico ed è risultato non diagnostico.

Dal reparto di chirurgia generale è stato spostato a quello di chirurgia vascolare per avere un’altra consulenza dato che il pacchetto linfonodale va a comprimere la vena femorale pur senza disturbare più di tanto il flusso del sangue.

Questo lunedì 13 novembre gli hanno fatto, sempre all’ospedale Brotzu, la Tomoscintigrafia PET total body e Le riporto

cosa c'è scritto nel referto che ci hanno lasciato avanti ieri:



"Intenso e disomogeneo accumulo del tracciante di verosimile pertinenza linfonodale a livello di un voluminoso pacchetto iliaco interno destro, lungo la catena iliaca esterna destra ed in sede inguinale omolaterale.

Si segnalano inoltre alcune aree di captazione a livello di linfonodi lombari, del promontorio, iliaci interni di sinistra ed a carico di un linfonodo inguinale superficiale omolaterale.

Si segnala inoltre la presenza di multiple aree di iperattività che interessano molteplici segmenti dello scheletro assile ed appendicolare; più ampio interessamento è evidenziabile a livello del passaggio lombo-sacrale e del bacino, con maggiore intensità di captazione a destra, dove risultano estesamente interessati anche gli

adiacenti tessuti molli.



CONCLUSIONI: lesioni ad elevata attività metabolica in sede linfonodale sottodiaframmatica, scheletrica, ed a carico dei tessuti molli in prossimità dell'emibacino destro."





Qualche medico sostiene al 98% che non si tratti di un tumore.

Ancora ci hanno detto che invece forse lo è, che si potrebbe trattare di un linfoma e altro ancora.

Mio padre a parte il gonfiore della gamba, fisicamente sta bene e in tutto questo periodo non ha mai presentato stanchezza, inappetenza, cali di peso, febbricciatole…

Leggendo nel responso della Pet dell’elevata attività metabolica e conoscendo persone che hanno riscontrato una forma di Sclerosi Multipla a seguito di “strani” rigonfiamenti degli arti, mi domando se possa esserci qualche similitudine anche con il caso di mio padre. Per questo mi piacerebbe conoscere un suo parere.



Aspetto una sua gentile e rapida risposta e la ringrazio in anticipo.



Cordiali saluti,



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/11/2006

Non vedo alcuna plausibile correlazione con la Sclerosi Multipla . E' necessario altresì proseguire le indagini cliniche e strumentali in relazione a patologie linfonodali ed altre malattie
internistiche.

Cordiali saluti.

Dott. Massimo Muciaccia
Medicina Territoriale
Specialista in Neurologia
BARI (BA)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra