L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

17/05/2005 00:52:33

Sensazioni strane

Buonasera, sono uno studente universitario di 20 anni. Siete la mia unica speranza per una diagnosi dato che quando mi reco dal mio dottore ed espongo i miei sintomi, mi dice sempre che sono problemi d'ansia e non mi rassicura certamente. Da Gennaio 2005 soffro di problemi di natura diversa: bruciori al cranio (zona parietale vicino alla "fontanella" non in un punto localizzato ma vario). Questi si presentano ad istanti non regolari nell'arco della giornata a partire dal mattino. Dolore sordo alla zona temporale sinistra non regolare nella giornata. Ho effettuato una radiografia al cranio e risulta che ho della sinusite ma penso che i sintomi non siano legati a questa. Avverto poi una strana sensazione costante nella zona del collo intorno alla tiroide poichè ho un dolore sordo non costante, a volte non riesco a degluttire bene e ho un po' di raucedine. Mi capita inoltre sopratutto di sera di avere una visione a "impulsi intermittenti neri" durante la visione di una fonte luminosa. Come se non bastasse si presentano (anche se non tutti i giorni) dei bruciori nella zona ascellare sinistra.
Inoltre avverto del formicolio improvviso a mano destra e piede destro che dura per circa 5 minuti a intervalli non regolari nella giornata e dolore sordo al ginocchio. Avverto invece spesso delle specie di punture di spillo soprattutto alle gambe. E spesso i muscoli del viso a volte si contraggono dopo una smorfia.

Poi volevo ancora chiederle un parere.
Mi sono accorto ultimamente di avere una curvatura lievemente anormale della colonna vertebrale in quanto la zona dorsale tende a sporgere all'indietro in misura maggiore rispetto alla zona sacrale. Inoltre avverto sempre una sensazione di perdita dell'equilibrio in posizione stante in quanto l'articolazione del ginocchio tende a piegarsi in avanti non consentendomi l'immobilità. Camminando non averto nessun fastidio. Ho un mal di schiena sordo e sopportabile ma costante con fastidio alla zona cervicale che "scricchiola" in continuazione quando eseguo movimenti con il collo. Appena mi sdraio sento dei dolori lancinanti alla zona lombare che passano nel giro di cinque minuti e non ricompaiono più per l'intera notte. Se può servire le dico che non soffro di insonnia.
Ho effettuato esami del sangue a Gennaio e risultano normali ma ormai siamo a Maggio e non so nè se possano essere un valido sistema diagnostico per i miei problemi nè se siano da considerarsi ancora validi dato che i sintomi sono comparsi proprio a Gennaio, due settimane dopo gli esami.
Questi sono i sintomi che come una paranoioa mi porto dietro da gennaio senza una soluzione. Infatti non essendo creduto preferisco continuare a tenermi i miei sospetti malanni e non essere tacciato di paziente ipocondriaco sia dai medici che dai familiari.
La ringrazio per la risposta che aspetto soprattutto per ottenere un parere medico che mi renda più tranquillo.
Se ho omesso qualche informazione utile o qualche dato me lo comunichi.
Grazie per la disponibilità.
Ale

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/05/2005

Caro Ale,
per la tua giovane età consentimi di darti del tu.
Nonostante la tua lunga lettera con descrizione meticolosa dei sintomi che dici di avvertire, sinceramente non è possibile formulare alcun giudizio diagnostico, sia per la varietà delle patologie cui poter attribuire uno o più sintomi, sia, e soprattutto, perchè le diagnosi a distanza non sono possibili.
Il mio consiglio è di parlare con serenità con un neurologo e instaurare con lui un buon rapporto di fiducia attraverso il quale vedrai che troverai il "bandolo della matassa"
Fammi sapere
Con cordialità

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Risposta del20/05/2005

Le consiglio di non sottostimare i sintomi che descrive e di rivolgersi ad un neurologo.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra