L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

17/09/2006 21:13:14

Senso di estraniazione e compressione erniale?

Salve, mi chiamo P.P. ho 46 anni, maschio, soffro da circa 20 anni di canalolitiasi bilaterale (pare) che mi provoca a periodi alterni sintomi vertiginosi posizionali ed una continuia instabilità che nessun otorino e mai riuscito a correggere. Negli ulitimi 6-7 anni sono comparsi anche dei fastidiosi acufeni bilaterali. Mi è stata inoltre diagnosticata una ernia cervicale C6-C7 che con accortezze posturali per adesso sopporto. La situazione complessiva mi mina parzialmente la qualità della vita (soffro anche di gastrite, prostatite e di una leggera sindrome depressiva, non ridete!). Il problema principale è che spesso mi sento completamente fuori dalla realtà, come se vedessi tutto come in un sogno; a volte scaccio questa sensazione e vivo normalmente a tratti invece la sento salire fino a che mi trovo completamente fuori dalla realtà, come drogato. Premetto che in gioventù ho fatto un moderato (quasi sempre) uso di droghe leggere. Alcuni anni fa fatto una visita neurologica con risultati non chiari (adesso è lungo da spiegare ma la visita è stata fatta a metà) e durante un trattamento con ozonoterapia (per l'ernia, 3 anni fà) ho avuto un episodio di parziale cecità con emicrania, riduzione del campo visivo e senso di stordimento per molti giorni. Ormai mi sono convinto che dovrò convivere con questi problemi per sempre (forse a parte l'ernia, se troverò in Italia un chirurgo che operi in endoscopia senza sostituzione del disco intervertebrale).
I sintomi cerebrali, vertigini, acufeni e estraniazione, possono derivare da una compressione provocata dall'ernia?, quali esami mi consigliate di fare?, mi serve un neurologo o uno psichiatra?.
Scusate la lunga lettera ma senza specificare sarebbe stato inutile scrivere, scusate anche se traspare un pò di stanchezza.
Grazie e saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/09/2006

E' difficile esprimere un giudizio senza un accurato esame obiettivo. La presenza di acufeni, sindrome vertiginosa, riduzione del campo visivo, ecc. potrebbe indicare un disturbo del circolo vertebro-basilare.

Consiglierei i seguenti esami:
1) Eco-color-doppler dei vasi epiaortici;
2) E.E.G.;
3) eventuale RM ed angio-RM encefalo (previa esclusione di controindicazioni).

In ogni caso è importante che Lei si rivolga ad un Neurologo.

Cordiali saluti.

Dott. Massimo Muciaccia
Medicina Territoriale
Specialista in Neurologia
BARI (BA)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra