L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

25/03/2008 21:45:05

Sereupin

A causa di una lieve Depressione mi è stato prescritto Sereupin (1 compressa da 20mg x 3 mesi; successivamente mezza compressa al giorno x circa 1 anno; ora sono passata a mezza compressa a giorni alterni) ho il terrore di ammalarmi di nuovo: posso continuare con questo dosaggio ad oltranza o dovrei sospenderlo? inoltre sono aumentata di 4 kg..colpa del farmaco? Grazie e cordiali saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/03/2008

Salve,
la Depressione può essere suddivisa in a) Depressione Maggiore; b) Depressione Minore a seconda delle caretteristiche cliniche e cioè numero di sintomi, intensità dei sintomi, durata complessiva del disturbo..
Ovviamente la Depressione Minore ha una prognosi migliore rispetto alla Depressione Maggiore.
Spesso la Depressione Maggiore è ricorrente, vale a dire che il paziente va incontro a due o più episodi depressivi di durata variabile.
Quindi è molto importante una diagnosi corretta tra i due tipi di Depressione . Ed è molto importante anche stabilre se si tratti di una Depressione reattiva (cioè conseguenza di eventi importanti: lutto, perdita di lavoro, interruzione di una relazione sentimentale, ecc..) oppure di una Depressione endogena (non reattiva).
Una volta fatta la Diagnosi va stabilita la cura che può essere: a) Psicoterapia; b)Farmacologica; c) Psicoterapia e Farmacologica.
Fondamentale è sempre e comunque la relazione con il proprio medico psichiatra...paziente e medico devono instaurare una buona relazione terapeutica che serve sia nella fase acuta del disturbo..sia in seguito nel mantenimento dei risultati...per arrivare alla risoluzione cioè alla remissione totale.

Quindi le consiglio di affidarsi ad un medico specialista in psichiatria e a non autogestirsi il farmaco

Per quanto riguarda l'aumento ponderale, è possibile che dipenda dall'antidepressivo...motivo in più per consultare lo specialista.

cordiali saluti

Dott. Domenico Romeo
medico chirurgo
specialista in psichiatria
psicoterapeuta

Dott. Domenico Romeo
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
GUIDONIA MONTECELIO (RM)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra