L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

02/09/2008 12:47:55

Si tratta di schizzofrenia?

Salve, le scrivo per mio fratello..ha 33 anni e circa da 4 è cambiato molto. Premetto che è sempre stato di carattere chiuso ed introverso, almeno con noi della famiglia... si è diplomato ed ha iniziato subito a lavorare..operaio in una fabbrica. 4 anni fà iniziano i problemi a lavoro, riferiva che i colleghi parlavano male di lui, inquanto i superiori volevano qualificarlo per un livello superiore, lui ha rifiutato proprio per timore che con i colleghi si creassero gelosie ma è stato inutile..si sono create e lui alla fine si è licenziato dopo mesi di riflessioni sulla cosa, contemporaneamente pero' ha iniziato anche a dubitare su di me accusandomi di cose che non ha mai detto e mai fatto contro di lui fino al punto di non parlarmi piu', stessa cosa con mia sorella e con gli amici di sempre.....ha iniziato ha frequentare l'universita'(fare l'operaio non l'ha mai gratificato) trasferendosi in un altra citta', all'inizio tutto bene, sia gli studi che le nuove amicizie fino a quando ha conosciuto una ragazza che frequenta il suo stesso corso, della quale lui dice di essere molto interessato. ha iniziato a corteggiarla.....troppo!!!...come conseguenza è stato trasferito per proseguire gli studi in un altra citta'.La sofferenza per questa ragazza l'ha fatto riavvicinare a me, si confida sul suo stato d'animo e spera che ci sia un futuro con lei..dice che aspettera' per vedere se lei cambia idea. nello stesso tempo dice:" ho l'impressione che i nostri vicini di casa mi controllano ed ho paura che riferiscano a lei affinche' si allontani ancora di piu' da me"..io ho cercato di rassicurarlo spiegandoli che magari non è sempre come lui immagina e che queste "impressioni" non è detto che siano "sempre" vere, l'ho incoraggiato ad andare da un medico ma fino ad ora non sono riuscita....dice " che per lui non funziona, che non ci crede , che non ha tempo"... è 1 mese che mi dice queste cose....fino a quando ieri mi ha chiesto:"ma perche' ho queste impressione?"; "accetto il trasferimento perche'riconosco di aver esagerato"....forse sta' capendo che qualcosa in lui non va'?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/09/2008

Dal suo racconto sembra emergere solo un eccesso di preoccupazione per alcune cose. Ritengo però indispensabile che vi rivolgiate ad uno psichiatra per una definizione precisa della situazione che comunque ha già creato più di una situazione di disadattamento. Teniamo presente che alcune problematiche di salute mentale sono collegate ad una incapacità del soggetto di riconoscere il proprio disturbo.

Dott. Mauro Milardi
Specialista attività privata
Specialista in Anestesia e rianimazione
Specialista in Igiene e medicina preventiva
Specialista in Psicologia
ANCONA (AN)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra