09/04/13  - Sigarette dopo l'infarto - Cuore circolazione e malattie del sangue

Sigarette dopo l'infarto




Domanda del 09 aprile 2013

Domanda


L'ho avuto il 23 ottobre ho fatto anche l'infervento alla coronaria ho smesso ma fumo qualche mozzicone. .. Non posso neanche 3 sigarette al giorno dopo Infarto?




Risposta del 10 aprile 2013

Risposta


Le consiglierei proprio di smettere perché il passaggio in breve tempo da tre sigarette a dieci e anche più è molto probabile in un fumatore di vecchia data.

Cordiali saluti


Dott. MASSIMILIANO MANZOTTI
Specialista attività privata
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Specialista in Cardiologia
Reggio nell'Emilia (RE)

Il profilo di MASSIMILIANO MANZOTTI
Risposta del 10 aprile 2013

Risposta


E'meglio essere severi, anche per non avere rimpianti. Cerchi di smettere del tutto, se può.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Risposta del 12 aprile 2013

Risposta


D'accordo con i colleghi. Smetta del tutto

!Dott. Gian Piero Di Bartolomei
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina dello sport
Albano Laziale (RM)

Il profilo di GIAN PIERO DI BARTOLOMEI
Risposta del 13 aprile 2013

Risposta


Lei può fare quello che vuole, ma le conseguenze le sconterà lei. certo fumare 10 sigarette è meglio che fumarne 20, tre sono meglio di 10, ma nessuna sigaretta è meglio anche di 3.
In più, se lei abolisce del tutto le sigarette e non le tiene neanche in casa, non ha la tentazione di aumentare la dose.
Il problema di chi si concede tre sigarette è che -magari in un momento di tensione- ne fuma 2 o 3 in più "solo per questa volta", e poi lo fa ancora e poi pian piano aumenta la dose. E' psicologicamente più facile dire NO del tutto che cercare di limitarsi.

Dott.ssa Chiara Lestuzzi
Medico Ospedaliero
Specialista in Cardiologia
Aviano (PN)

Il profilo di CHIARA LESTUZZI
Risposta del 28 aprile 2013

Risposta


Risposta semplice: nessuna sigaretta.


Dott. Edoardo Cervoni
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina estetica
Specialista in Otorinolaringoiatria


Il profilo di EDOARDO CERVONI
Risposta del 10 maggio 2013

Risposta


D'accordo con i colleghi, perché la dipendenza da tabacco deve essere eliminata per i seguenti motivi: è una schiavitù pericolosa per lei e per chi le sta vicino. Il tabacco è causa non solo di danno alle coronarie, ma anche causa di neoplasie polmonari, di Ulcera gastro-duodenale etc.
Per aiutarla a smettere cominci con esercizi di volontà e di autostima. Non dimenticando mai che volere è potere.


Prof. Giuseppe Rabitti
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Specialista in Pediatria
Massa d'Albe (AQ)

Il profilo di GIUSEPPE RABITTI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Cuore circolazione e malattie del sangue



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  
Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico


Potrebbe interessarti
Cardioteam Foundation Onlus sostiene il primo screening gratuito dell’aorta “on-the road”
Cuore circolazione e malattie del sangue
01 settembre 2017
News
Cardioteam Foundation Onlus sostiene il primo screening gratuito dell’aorta “on-the road”
Colesterolo: ecco come ridurlo con frutta secca e olive
Cuore circolazione e malattie del sangue
16 agosto 2017
News
Colesterolo: ecco come ridurlo con frutta secca e olive
Quando i chili aumentano, il cuore cambia e lavora male
Cuore circolazione e malattie del sangue
02 agosto 2017
News
Quando i chili aumentano, il cuore cambia e lavora male