L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

07/01/2003

Sindrome dispeptica aggravata da uso di FANS

Salve, il mio problema e' il seguente: circa 11 anni fa mi rivolsi allo specialista per un problema di Dispepsia con tensione addominale, eruttazioni frequenti, gonfiore al quadrante alto, debolezza, stordimento. Il medico mi prescrisse un farmaco a base di Levosulpiride, che mi diede buoni risultati. Circa due anni fa, pero', dovetti assumere, per un periodo di 6 mesi, una serie di farmaci (antiipertensivi, diuretici, digitalici e cortisone, circa 30 mg die) per curare una miocardite.
Risolta la stessa, mi ritrovo con forti gonfiori addominali, Dispepsia , meteorismo, flatulenza e poco appetito. In pratica, i vecchi disturbi si sono moltiplicati a livelli esponenziali. Non ho problemi di evacuazione, ma molto gonfiore dopo i pasti.
Ho provato antiH2, procinetici, ma penso che vi possa essere una irritazione intestinale. Voi cosa consigliate? Grazie!

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del15/01/2003

Nonostante la terapia praticata sia un pò troppo lontana nel tempo,tuttavia è possibile che abbia aggravato la sua sintomatologia dispeptica.La soluzione è duplice:assuma inibitori di pompa protonica mattina e sera con criterio "ex adiuvantibus"(cioè,se le passano in breve tempo i sintomi vuol dire che si tratta di una infiammazione gastrica )e nello stesso tempo prenoterei una gastroscopia per escludere ulcere dello stomaco o del bulbo duodenale.

Dott. ANTONIO MARRAFFA
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra