L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

11/07/2008 00:16:24

Sintomi di cosa?

Gentili dottori,
mi rivolgo a voi nella speranza che mi possiate aiutare a fare un pò di chiarezza in una situazione che mi sta ossessionando la vita dallo scorso novembre!
Sono una ragazza di 30 anni,e dallo scorso novembre ho cominciato ad avvetire strani sintomi quali formicolii alla testa,alle braccia,alle gambe,come una sensazione di liquido addosso,debolezza alle braccia e alle gambe,tachicardia,extrasistole,vertigini,vista offuscata,fascicolazioni,stanchezza,pelle assottigliata.Questi sintomi vanno e vengono,e fanno a turno fra di loro,non li ho mai tutti insieme.Spesso mi capita di avere problemi di salivazione,a zero,poi passa.Sulla pelle rimangono segni molto facilmente,per esempio se mi appoggio col braccio sul tavolo mi rimane subito il segno.
Sono stata al pronto soccorso e ricoverata per una settimana,ma mi hanno dimessa dicendo che probabilmente soffrodi problemi di ansia e di attacchi di panico.
Ho preso lexotan per un periodo,poi ho smesso perchè sembrava stessi meglio.
Uscita dall'ospedale,Sono stata dal cardiologo,dall'otorino,dall'oculista,dall'ecografo,(il quale mi ha trovato la tiroide ingrossata con cisti di 3mm e alcuni linfonodi al collo di natura reattiva)dall'endocrinologo,ma nessuno sa spiegarmi cosa ho!
Mi dicono che è ansia,panico,e di farmi aiutare da uno psicologo.
In tutti questi mesi ho avuto una febbriciattola che andava e veniva,ma bassa,che stentava ad arrivare ai 37,ma io mi sentivo sempre accaldata,e il medico mi ha sempre detto che quella non era febbre.
A volte sento una pressione sul naso,al centro in mezzo agli occhi.
Spesso sono pallida,e alterno diarrea a stipsi.
Lunica cosa che in tutto questo tempo sembra funzionare sono la vescica e l'appetito.Ho sempre fame,più di quando stavo bene.
Ma spesso ho aria nella pancia.
L'anno scorso facendo esami del sangue di routine erano risultati i linfociti un tantino alti(20/40 io avevo 41)
Sempre lo scorso anno ebbi una febbriciattola per una settimana sempre 37.Inoltre per due tre giorni mi si gonfiò un linfonodo all'ascella che scomparve da solo.
Avvertivoun gonfiore e un dolorino alla milza e al fegato,ma fatta un'ecografia non risultò nulla.
Passata l'estate e arrivato novembre scorso non ho avuto più pace con la comparsa di tutti questi strani sintomi di cui le parlavo prima.
Ho fatto le analisi del sangue sette volte,sia in ospedale che fuori,ma sembrano tutte nella norma,almeno cosi dice il medico.
Io mi preoccupo perchè per esempio gli eosofili i neutofili e i monociti a turno fra di loro risultano elevati ma di un solo punto.I linfociti ora no.
Ho fatto gli esami anche per la tiroide ma nonostante sia ingrossata dal sangue non risulta nulla.
Eppure molti dei sintomi che ho sembrano somigliare a quelli di una tiroidite.(pelle assottigliata,capelli che cadono,tachicardia)
All'ospedale mi fecere una tac per prima cosa,ma era negativa.
Io non so più cosa pensare,sono disperata,ora con l'arrivo del caldo il tuto è peggiorato,è come se fossi intollerante al caldo,non riesco a resistere,e mi si secca la pelle nonostante beva abbastanza.
La prego se mi legge mi dia un consiglio,che dovrei fare secondo Lei?
Io ho il terrore di avere qualche bruttissima malattia!Non vivo più,non esco più,sono in una profonda depressione,penso sempre alla morte.
Chiedo scusa se sono stata un pò sconfusinata nello scrivere ma i sintomi che ho sono tanti e vanno avanti da tanto tempo,e non è facile per me spiegarli.
Spero tanto che mi rispondIate,e che mi possiate dare una mano a capire cosa potrebbe essere e a chi indirizzarmi!
Ringrazio anticipatamente


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del15/07/2008

spesso gli attacchi di panico vengono sottovalutati e questo impedisce di trovare la terapia giusta in tempi brevi.
Ci sono farmaci migliorei del lexotan e, soprattutto, andrebbe valutata la eventuale componente depressiva . L'aspetto ipocondriaco fa pensare che lei stia spostando sulla sua salte altre preoccupazioni.Dovrebbe consultare un bravo psichiatra o un medico psicoterapeuta.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra