L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

07/03/2003

Situazione insopportabile

Salve. Sono un ragazzo di 18 anni che in questo periodo sta soffrendo molto senza motivo. Tutto è iniziato con un attacco di panico 4 mesi fa. Da allora sono arrivati i dolori al petto, al braccio sinistro, tensioni muscolari, crampi leggeri alla testa, ecc.. I dolori ora sono passati, ma credo di essere caduto in Depressione . Faccio le mie cose, ma non provo piacere. Prima, ogni cosa (studio, musica, amici...) mi soddisfava, ora conduco una vita piatta. Sto per prendere la patente ma sembra quasi che non me ne importi nulla, mentre prima mi dava grande gioia il solo pensiero. Sto rovinando il mio ottimo curriculum scolastico, ma tiro avanti... non voglio mollare. La prossima settimana parto per la spagna ma non sono entusiasta. Vorrei tornare ad amare la vita. le persone e le cose. Ho sempre dimostrato un carattere forte, e di fronte alle difficoltà mi sono sempre fatto coraggio da me e con orgoglio e volontà di vivere ho superato tutto. Avevo una grande voglia di crescere, di diventare un padre di famiglia, un lavoratore, ma ora questi sogni sembrano caduti nel vuoto. Secondo lei è un problema legato allo stress o all'adolescenza? Tutti gli esami clinici sono ok.
Secondo lei la situazione è recuperabile? (Se si quanto dovrò aspettare in questa situazione?)
La prego mi dia una risposta.
Saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/03/2003

Mi sembra una buona idea quella di fare un viaggio. Da un altro punto di vista, anche fisico, può darsi che le cose assumano una diversa propsettiva. Tenga presente che se persistesse una tematica depressiva ed una sintomatologia come quella descritta è opportuno che lei si faccia vedere da uno psicoterapeuta cognitivo comportamentale. Ancora tenga presente, in termini generali, che "dietro" un attacco di panico spesso esiste un trauma psicologico non ben "assimilato". Intanto: Buon viaggio.

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra