L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Scheletro e Articolazioni

27/09/2007 20:58:33

Sofferenza osteocondrale tibio-tarsica

Gent. Dottori,
ho effettuato una RM alla caviglia destra in seguito a dolori molto forti e ad un RX che riportava una discreta artrosi.
Premetto che sono stata operata a 3 anni di piede torto congenito allo stesso piede.
Il referto della RM riporta:
"sofferenza osteocondrale dell'articolazione tibio-tarsica caratterizzata da deformazione dei capi ossei (in particolare aspetto appiattito del domo astragalico), riduzione dello spessore cartilagineo, sofferenza dell'osso subcondrale in forma di edema della spongiosa e piccoli geodi subcondrali. Concomita modesta falda di versamento articolare. Lieve ispessimento del tendine achilleo associato a modesta fibrosità del corpo adiposo di Kager. Nei limiti i legamenti, normale aspetto dei tendini dei muscoli, non alterazioni a carico delle strutture contenute nel tunnel tarsale".
Potete darmi un Vostro parere in merito? Corro il rischio di sottopormi ad artrodesi?
Grazie mille
Paola, 32 anni.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/10/2007

Rinvii per ora l'intervento.
Usi prodotti a base di acido condroitinsolforico consultando medico di base.
Infiltrazioni di acido jaluronico (in centri specializzati,mi raccomando).
Applicazioni di Magnetoterapia -minimo 30 minuti per 20 sedute.
E' una terapia che può dare dei buoni risultati.
salve

Dott. Pasquale Prisco
Specialista in Ortopedia e traumatologia
TORRE ANNUNZIATA (NA)


Altre risposte di Scheletro e Articolazioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra