L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

16/03/2005 01:47:07

Sonno discontinuo

Salve, sono una ragazza di 24 anni e da 5 sto con un ragazzo di 27. Lui ha un problema durante il sonno. Capita sempre, che dopo essersi addormentato, si sveglia all'improvviso spaventato, dice di avere la sensazione di cadere nel vuoto. è capitato anke 3 volte ke mentre dormiva nella stanza con suo fratello, lui dice: mi sono venuti a trovare dei "folletti" o dei "fantasmi" cattivi che mi hanno pikkiato e hanno provato a soffocarmi. io inizialmente dicevo fosse soltanto un sogno o immaginazione, fino a quando suo fratello non ha detto di averlo sentito anke lui questo qualcosa! lui dopo queste "visite" è bianco cadaverico, sembra appunto ke abbia visto un fant Asma ! Dice di avere paura ke sia qualcosa ke gli voglia fare del male.Queste speci di fantasmi gli si sono presentati 3 volte a distanza il 1° dal 2° di 5-6 anni e il 2° dal 3° di 1 anno. Forse è solo nervosismo. Infatti lui ha molti problemi a casa e deve sbrigarsi tutto lui. Forse è troppo stressato?! COsa potrebbe fare x dormire meglio e x non fare + questi brutti "Icontri"? da quale specialista dovrebbe andare x poter controllare ed esaminare il suo sonno? Grazie
cordiali saluti.
i suoi dati sono: Maschio, 27 anni, alto 1,78, peso 89 kg

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/03/2005

I disturbi da lei descritti sembrano inquadrabili come "pavor nocturnus", cioè attacchi di paura nella notte associati a "visioni minacciose" che, in realtà, sono produzioni oniriche. Sono molto più frequenti nei bambini ma si possono presentare anche negli adulti e,nella maggior parte dei casi, sono legati a periodi di particolare stress psicologico. Pertanto, le consiglio di rivolgersi ad un neurologo per l'eventuale prescrizione di farmaci appositi che possano regolare il sonno visto che il disturbo, tutto sommato, si presenta piuttosto rarmente.

Dott. Edoardo Gentile
Casa di cura convenzionata
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra