L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

06/11/2007 00:55:38

Sospetto ulcera

Ho da quache anno problemi di digestione e di bruciore nell'esofago, tali problemi si sono intensificati dalla fine del 2006.A Marzo 2007,in un periodo di forte stress, ho iniziato ad avere bruciori dietro la schiena e una sensazione di versamenti sotto la scapola sinistra.Ho iniziato ad avere la bocca sempre piena di saliva con muco molto bianca e la notte anche eloevatissima secchezza della gola.In seguito ai primi esami mi è sta diagnosticata un'infezione da klepsiella Oxyitoca che ho curato con tre cicli di antibiotici e poi un'infezione da Candida che sto tutt'ora curando.In seguito a fibroscopia mi è stato detto che probabilente avevo problemi di reflusso ed ho iniziato a prendere Ranitidina300 per 1mese e 1/2.Nel frattempo ho iniziato ad avvertire un fastidio continuo alla gola sempre coperta di saliva molto densa,che mi rendeva difficoltosa la respirazione, ed una disfagia.In seguito a visita dal gastroenterologo ho preso esopral40 per 1 mese e 1/2, non appena ho smesso in 1 giorno mi si è ripresentato il dolore dietro la schina sotto la scapola sinistra che si è anche spostato al centro della schiena sotto forma di indolensimento,ulcera?.Devo fare la EDG, per questo esame un ospedale vale l'altro o meglio orientarsi verso grossi centri che con macchinari più nuovi possono fare EDG più attendibili e meno fastidiose?Io sono della provincia di Lecce.Mi consigliate di fare altri esami oltre l'EDG?l'EDG e per me indispensabile o la posso sostituire con altri esami?GRAZIE

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/11/2007

E' corretto che lei faccia la gastroscopia, con la quale si può vedere bene lo stato dell'esofago e se è guarito dalla candida. L'attendibilità della gastroscopia non dipende più dagli apparecchi, che sono tutti validi, ma dall'esperienza dell'operatore. Non deve fare altri esami, nè sostituire l'EGDS, che rimane l'esame ottimale.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra