L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Circolazione sanguigna

23/01/2016 12:18:34

Sovraccarico di ferro?

Buongiorno, nelle scorse settimana mi sono iniziati dolore alla pancia con alvo un po' irregolare. Premetto che nel 2010 mi hanno asportato un mucocele (cistonadenoma mucinoso dell'appendice) e l'appendice.

Dopo un'ecografia addominale completa ed intestinale ileo-colico e sigma-retto sono emersi come anomalie: milza dimensioni incrementate diam. 12.5-13 cm di diametro max (morfologia nei limiti di norma) ed elastografia del fegato shear wave rigidità mediale 4.5 kpa aumentata (per il resto immagine del fegato nella norma).
Gli esami del sangue hanno dato ferritinemia 445 (> 336), mentre gli altri valori sono risultati normali (VES 1h 5 mm, Proteina C reattiva 0.3 mg/L, Proteine totali 7.8 g/dL, LDH 157 U/L, emocromo e formula lecucocitaria tutto nella norma più esame urine e 3 SOF tutti negativi).
Il mal di pancia è intanto diminuto e il gastroenterologo mi ha parlato di un'infiammazione all'intestino che passerà con il tempo.
Mi sono stati invece indicati ulteriori accertamenti del sangue per il ferro, la milza ed il fegato che hanno dato come esito: ferritina 424 ng/ml (> 336), ferro 184 μg/dl (> 160), transferrina saturazione 81 % (> 50) e nella norma transferrina totale 227 mg/dl, proteine totali 7.3 g/dl, transaminasi got-ast 20 u/l, transaminasi gpt-alt 20 u/l, gamma gt 33 ui/l, ab anti epatite c assenti, elettroforesi delle sieroproteine: il tracciato non presenta alterazioni visibili.
Potrebbe trattarsi di un eccessivo accumulo di ferro da trattare con una dieta? Mi chiedo se sia meglio farmi vedere ancora dal gastroenterologo o sia più opportuno andare da un ematologo.

Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del27/01/2016

D'accordo sulla dieta per ridurre il valore del ferro. Continui a farsi seguire dal gastroenterologo o da un epatologo.




Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)


Altre risposte di Circolazione sanguigna







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi


Iscriviti alla newsletter

Invia una mail alla redazione



Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra