L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

29/03/2007 20:25:19

Spermocoltura

Salve, sarò telegrafico perchè la storia è un bel po' lunga:
io e mia moglie stiamo cercando, da molto tempo ormai, di avere un figlio e durante i vari esami è venuto fuori che mia moglie fosse infetta da micoplasmi; in seguito la ginecologa ha consigliato a me di fare una spermiocoltura ed è risultata positiva: alcune colonie di stafilococchi aurei e enterococchi.
Sono stato trattato con CIPROXIN ma dopo due giorni ho dovuto interrompere per il manifestarsi di effetti indesiderati. In seguito sono stato trattato per 6 giorni con AUGMENTIN senza avere problemi. Dopo circa 10 gg dalla fine del trattamento ho ripetuto la spermiocoltura e mia moglie il tampone vaginale.
Mia moglie è risultata negativa mentre il mio esame era ancora positivo: varie colonie di stafilococchi aurei, streptococchi viridanti e ancune colonie di Morg.morganii.
Non ci ho capito molto!
Sembra che l'antibiotico non abbia fatto il proprio dovere;
gli Enterococchi sono diventati Streptococchi viridanti e poi si è fatta avanti anche questa Morg.morganii che, malgrado le mie approfondite ricerche, non sono proprio riuscito a capire di cosa si tratta.
Inoltre dall'antibiogramma mi sono accorto che mentre prima ero sensibile all'ampicillina e al cefaclor ora sono resistente.
Bah....mi sapreste dare dei chiarimenti?
Grazie mille!

P.S.: MI SA CHE NON SONO STATO PROPRIO TANTO TELEGRAFICO!

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/04/2007

E' difficile che un'infezione seminale da questi germi decorra in modo assolutamente asintomatico ... il dubbio legittimo è che la spermiocoltura sia falsamente positiva per contaminazione. Per questo motivo io non faccio eseguire quasi mai la spermiocoltura a pazienti asintomatici e con reperto obiettivo e strumentale (ecografia) negativo. D'ogni modo, posto che si debba trattare un'infezione vera, 10 giorni di terapia sono troppo pochi. Il buon vecchio Bactrim va somministrato per quattro settimane.

Dott. Paolo Piana
Medico Ospedaliero
Specialista in Urologia
TORINO (TO)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra